La Walt Disney riporterà i guadagni del secondo trimestre del 2021 giovedì 13 maggio, dopo la chiusura del mercato. Gli analisti si aspettano entrate per $ 15,86 miliardi e un EPS di $ 0,27. Per gli operatori del trading online e della borsa, soprattutto per coloro che hanno scelto di investire azioni Disney, il rapporto trimestrale di domani sarà molto significativo. Potrebbe mostrare, infatti, che la crescita degli abbonati del servizio streaming Disney +, che è diventato il principale motore di crescita dell’azienda durante la pandemia, sta rallentando.

Tuttavia, l’economia statunitense sta riaprendo e presto seguiranno altre riaperture a livello mondiale. Gli altri segmenti di attività dell’azienda, dunque, potrebbero tornare a crescere.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: LiquidityX

Deposito: 250$

Licenza: HCMC

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Disney e lo streaming: il punto della situazione

Netflix (NASDAQ: NFLX), il principale rivale della Disney nel settore dello streaming, ha pubblicato un rapporto deludente il mese scorso. La società con sede a Los Gatos, infatti, ha registrato un netto calo di nuovi abbonati nei primi tre mesi del 2021, più di quanto previsto da Wall Street. Inoltre, secondo le prospettive, il trimestre in corso sarà ancora più impegnativo. Netflix prevede un guadagno di appena 1 milione di nuovi clienti, una frazione dei 4,44 milioni previsti dagli analisti.

Disney + ha raggiunto i 100 milioni di utenti in soli 16 mesi dal suo lancio negli Stati Uniti nel novembre 2019. La rapida ascesa del servizio ha sottolineato il potere del nome Disney, insieme a franchise di intrattenimento che includono brand come Marvel, Star Wars e Pixar. Netflix, il pioniere dello streaming in abbonamento, ha concluso il 2020 con quasi 204 milioni di abbonati a livello globale.

Il film “Nomadland” della Disney ha vinto l’Academy Award 2020, ottenendo un importante riconoscimento per l’azienda, ponendo fine ad un’assenza di premi che durava da quasi 20 anni.

La crescita massiccia di Disney + ha sostenuto le azioni della società durante la pandemia, compensando lo stop dei parchi a tema, dei cinema e delle crociere. Dopo il rally del 25% lo scorso anno, le azioni Disney hanno perso il loro slancio nel 2021. Il titolo ha chiuso martedì a $ 181,67.

I Parchi a tema e la domanda dei consumatori

Sebbene il possibile rallentamento degli abbonati per Disney + sia il rischio principale di cui gli investitori dovrebbero essere consapevoli prima del rapporto di domani, ci sono comunque altri catalizzatori positivi che potrebbero supportare la crescita dei ricavi quest’anno.

Tali catalizzatori includono, innanzitutto, un aumento delle entrate dai parchi a tema dopo la loro graduale riapertura, una domanda repressa da parte dei consumatori, nonché i primi segni di trazione sul lancio internazionale di Star, il nuovo hub di contenuti dell’azienda. Diversi analisti hanno ribadito un rating di acquisto sulle azioni Disney, convinti che, con questi venti favorevoli, il titolo stia preparando il terreno per un rimbalzo.

Prima della pandemia, il segmento dei parchi Disney rappresentava una delle principali fonti di denaro dell’azienda. Il reddito da questa divisione è aumentato del 70% tra il 2013 e il 2017. Nel 2019, l’ultimo anno intero prima di COVID-19, il reddito operativo dell’unità è aumentato dell’11%, il massimo tra le divisioni Disney.

Al momento, i parchi Disney sia in Florida che in California sono aperti, anche se con una capacità limitata. Tuttavia, più della metà della popolazione statunitense è stata già vaccinata e le restrizioni COVID diminuiscono, propiziando un maggior numero di ingressi consentiti nei parchi.

Conclusioni

Disney, con le sue attività principali ancora sotto pressione, scommette sulla riapertura dell’economia e sul successo della sua attività di streaming. Questi due catalizzatori, però, si riflettono già molto sul prezzo attuale delle azioni. Ciò rende più difficile, per il titolo, continuare a esibirsi con forza da ora in poi. In questo contesto, la guida di Disney sulla parte restante del 2021 sarà la chiave per impostare la direzione delle azioni nel prossimo futuro.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto