Per il trading online nel settore viaggi, la situazione è ancora molto complicata, anche se, soprattutto negli USA, le aziende coinvolte iniziano a vedere la luce in fondo al tunnel. In tendenza oggi nelle ricerche dall’Italia, le azioni Carnival, della Carnival Cruise Lines Corporation (NYSE:CCL) sono sotto la lente di ingrandimento degli analisti. Il titolo è aumentato lentamente, ma costantemente, negli ultimi mesi, con una crescita complessiva di circa il 60%. Ora, la società si avvicina alla data di riapertura del 3 luglio.

Tuttavia, il COVID-19 ha letteralmente arenato questo stock. La pandemia ha costretto le navi della compagnia a rimanere in porto per ben 15 mesi. E gli effetti di questo stop potrebbero protrarsi per anni.

Nonostante la riapertura dell’attività della società potrebbe far pensare ad un rialzo certo, gli analisti sottolineano tre sfide che le azioni Carnival dovranno affrontare nel breve e lungo termine.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

68% of investor lose money

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

72% of investor lose money

Piattaforma: IQ Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

73% of investor lose money

Carnival non ha entrate in questo momento

La compagnia è sopravvissuta con entrate minime dall’inizio della pandemia. Nel primo trimestre del 2021, l’azienda ha registrato solo $ 26 milioni di entrate, un calo di oltre il 99% rispetto ai $ 4,8 miliardi guadagnati durante il primo trimestre del 2020.

Questo dato migliorerà sicuramente dopo il 3 luglio, ma ci vorrà del tempo per tornare ai livelli pre pandemia. E’ anche una questione di fiducia da parte dei viaggiatori: il covid non è stato ancora sconfitto e difficilmente le crociere faranno il tutto esaurito da subito.

La strategia adottata dalla società è quella degli sconti. In alcuni casi, i viaggiatori possono fare crociere fino a quattro giorni per meno di $ 200 a persona. Senza dubbio, questi prezzi potranno attirare tanti passeggeri, ma a discapito delle già torturate casse della compagnia.

I debiti

Carnival ha anche accumulato diversi debiti durante la pandemia. Alla fine del primo trimestre del 2021, la società detiene, complessivamente, oltre 31 miliardi di dollari di debito. Ben oltre i circa 13 miliardi del primo trimestre del 2020. Tuttavia, si tratta di un dato che supera anche i 20 miliardi di dollari in patrimonio netto di Carnival.

La buona notizia è che in cassa ci sono circa 11,5 miliardi di dollari in contanti e investimenti a breve termine. Il capitale per rilanciare l’attività c’è. Inoltre, una volta riprese le crociere, i guadagni cresceranno velocemente.

Nonostante questo, anche quando gli affari torneranno alla normalità, chi sceglierà di comprare azioni Carnival dovrà affrontare le conseguenze dirette dell’onere del debito. Nel 2019, la società ha registrato circa 5,4 miliardi di dollari in contanti, derivanti dalle sue operazioni. Tuttavia, nello stesso anno, l’azienda ha registrato anche $ 5,4 miliardi di spese in conto capitale e pagato $ 1,4 miliardi di dividendi. Quindi, anche quando i flussi di cassa torneranno ai livelli pre-pandemia, lo società dovrà probabilmente rinunciare a miglioramenti aziendali e ai pagamenti di dividendi, concentrandosi inizialmente esclusivamente sul debito.

Il prezzo delle azioni di Carnival

In base a quanto detto nel precedente paragrafo, sono davvero pochi gli incentivi che possono attirare nuovi trader sul titolo. Inoltre, il prezzo delle Azioni Carnival non sembra scontare le difficoltà che l’azienda dovrà affrontare.

Dati alla mano, il titolo è diminuito di oltre il 40% dall’inizio del 2020. Ma è aumentato costantemente dalla primavera 2020.

Inoltre, la valutazione del titolo non è realistica. Carnival manca di vendite o guadagni, i due elementi più utilizzati per determinare la condizione di un prezzo. In questo contesto, il prezzo attuale del titolo appare elevato.

Per concludere, si può affermare, secondo gli analisti, che il rilancio di Carnival, a luglio, potrebbe diventare un evento “sell the news“. Ma le entrate, il debito e il prezzo elevato potrebbero bloccare lo slancio del titolo, influendo negativamente sulla risorsa sia nel breve che lungo termine. Il rischio che le Azioni Carnival, infine, possano naufragare, non è affatto basso.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto
Sommario
Carnival, il 3 luglio ripartono le navi, ma il titolo potrebbero affondare
Nome Articolo
Carnival, il 3 luglio ripartono le navi, ma il titolo potrebbero affondare
Descrizione
Con la ripresa delle crociere dal 3 luglio, le Azioni Carnival possono risalire? Secondo gli esperti di trading online, ci sono alcune sfide.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore