Boom in Borsa nella seduta odierna di mercato per le Azioni Trevi Finanziaria, in rialzo di oltre il 15%, a quota 0,21. Il Titolo ha ripreso la sua corsa in salita dopo lo stop agli ordini senza limiti di prezzo stabilito ad inizio mese. Il Rally del 1 giugno era seguito all’aumento di capitale da 150 milioni di euro, comunicato dalla società assieme al nuovo assetto organizzativo. Per i traders che vogliono comprare azioni oggi, si tratta di una occasione da tenere in considerazione. Il nuovo riassetto societario ha sancito l’uscita di scena della Famiglia Trevisani, che aveva fondato l’azienda.

Graficamente, il calo delle azioni della società dal 2009 ad oggi è impressionante. Da una quotazione di oltre 860 euro, si è passati a quella odierna, di pochi centesimi. In questo momento, Trevi Fin Ind è il miglior Titolo di Piazza Affari, seguito da Mondo TV Suisse e Monnalisa.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Azioni Trevi Finanziaria: l’aumento di capitale e l’addio dei Trevisani

Le ultime settimane hanno rappresentato una vera e propria svolta epocale per l’azienda. La famiglia Trevisani, che aveva fondato la società nel 1957, non avrà più voce in capitolo. Contestualmente, è stato rafforzato il patrimonio societario con un aumento di capitale da 150 milioni di euro (15 miliardi e 84 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione).

L’assetto societario è dunque, oggi, così composto: Fsi Investimenti Spa che detiene il 25,67%, stessa percentuale per Polaris Capital Management, il 41,85% riservato a banche e istituti finanziari e il 6,81% del capitale destinato ad altri investitori.

Piazza Affari: Covid e Brexit pressano le Borse europee

La Borsa Italiana, così come quelle europee e globali, sta subendo un pesante calo. Il coronavirus la fa ancora da padrone. Un vaccino pronto per l’autunno ancora non c’è, nonostante la lunghissima lista di sperimentazioni. Inoltre, in Cina sono stati registrati nuovi contagi.

L’Asia è in rosso, Wall Street sta peggiorando e il Vecchio Continente ha avviato un’altra settimana che appare decisamente complessa. Gli appuntamenti del calendario economico dei prossimi giorni sono molti. Inoltre, Venerdì scadranno le opzioni trimestrali.

L’euro è in difficoltà, lo yen prova a fare da valuta rifugio, mentre la sterlina cola a picco spinta dalla Brexit.

In mattinata, verranno pubblicati i dati definitivi dell’inflazione italiana a Maggio. A Roma, continuano gli Stati Generali voluti dal Premier Giuseppe Conte.

A Piazza Affari rimane alto l’interesse per il comparto bancario. Bper e Intesa Sanpaolo hanno raggiunto un accordo sull’offerta per Ubi. Focus anche su Atlantia per la quale c’è attesa per la decisione sulla revoca della concessione per Autostrade, che potrebbe essere presa entro fine mese.

Sentiment indeciso sui Titoli Juventus e Alitalia. Nel primo caso, nonostante la non buona prestazione all’esordio dopo lo stop a causa del coronavirus, la squadra torinese ha conquistato la finale di Coppia Italia. Per la compagnia aerea, si attende la prossima settimana per l’avvio della discussione per la nazionalizzazione dell’azienda.

Altri articoli dello stesso autore: