Nike (NYSE: NKE) pubblicherà i risultati finanziari del secondo trimestre fiscale 2021 venerdì 18 dicembre. Le azioni Nike hanno raddoppiato il mercato negli ultimi tre mesi. Le prospettive a lungo termine del big dell’abbigliamento sportivo sono forti, nonostante le difficili condizioni economiche a causa del COVID19.

Vista la sua corsa sul mercato dell’ultimo periodo, ci potrebbe essere più pressione sul titolo per ottenere prestazioni migliori. E sull’azienda per fornire una guida forte . Gli investitori potrebbero essere portati a guardare al recente calo post-guadagni di Lululemon come esempio. Tuttavia, anche se la stessa Nike incontra un ostacolo a breve termine, secondo gli analisti vale la pena considerare il titolo come un acquisto a lungo termine.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

La parabola di Nike

Nike è riuscita a fare ciò che è quasi impossibile in un settore in continua evoluzione come la moda. L’azienda ha prosperato in uno spazio volubile grazie alla sua capacità di creare tendenze, adattare e associare lo Swoosh ai più grandi sport, atleti e icone culturali del mondo. Nonostante l’ascesa di Lululemon e una Adidas (OTC: ADDYY) in rinascita in Nord America, l’influenza di Nike sullo sport e sulla moda non è mai stata così grande.

La compagnia ha consolidato il suo posto da leader nei due sport più popolari al mondo: il calcio e il basket. Inoltre, il marchio è sponsor ufficiale della NFL, che rappresenta il campionato più ricco e importante negli Stati Uniti. 

L’azienda svolge anche un ruolo chiave in un mondo in cui i consumatori si vestono più comodi e trend che mai. E il lavoro e l’apprendimento da casa hanno reso i brand sportivi ancora più popolari. Inoltre, le scarpe Nike, che includono il marchio Jordan, rimangono tra le più valide e costose sul mercato.

Ulteriori punti chiave

Tutti i fattori menzionati hanno aiutato Nike a rimanere uno dei marchi più preziosi al mondo insieme a brand del calibro di McDonald’s, Disney e Apple. E, naturalmente, NKE sta passando da anni a un modello a margine più alto, diretto al consumatore. Questa spinta include una serie di app per lo shopping e la sua portata strabiliante sui social media su piattaforme dove i consumatori possono fare acquisti direttamente.

Nike sta anche lavorando per snellire e digitalizzare la sua catena di fornitura. E non ha abbandonato la strategia delle collaborazioni. Ad esempio, la società ha rafforzato le sue partnership strategiche con aziende del calibro di Foot Locker (NYSE: FL) e ha rinnovato i propri negozi in città di alto valore.

Il segmento e-commerce ha rappresentato circa il 14% delle vendite al dettaglio totali nel terzo trimestre, in calo dal 16% record del secondo trimestre. Complessivamente, si tratta di un aumento dell’11% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Tuttavia, alcuni si aspettavano una cifra più alta.

Le prospettive

Prima di guardare oltre, vale la pena notare che le vendite di Nike nel quarto trimestre del FY20 sono diminuite del 38%. I negozi del brand sono stati influenzati negativamente dalle chiusure imposte dal coronavirus. Il Q1 FY21 di NKE (riportato il 22 settembre) è poi sceso solo dell’1%.

Wall Street ha guardato oltre. In particolare al fiorente spazio di e-commerce, con le vendite digitali aumentate del 75% nel quarto trimestre FY20 e dell’82% nell’ultimo trimestre.

Tenendo presente tutti questi elementi, le stime degli analisti indicano che la cifra di EPS rettificata del secondo trimestre di NKE scenda del 10% a $ 0,63 per azione. E’ previsto un aumento delle vendite di quasi il 3%. Si prevede anche che le entrate dell’azienda nel terzo trimestre aumenteranno dell’8%, con il suo intero anno 2021 destinato a salire del 13% per poi aumentare di un altro 11% nel FY22. Nel frattempo, è possibile che i guadagni rettificati del gigante dell’abbigliamento sportivo salgano alle stelle: del 78% quest’anno e di un altro 29% l’anno prossimo.

Conclusioni

Secondo gli esperti, Nike tornerà a crescere in modo impressionante dopo che le vendite del FY20 sono diminuite del 4,4%.

Vale la pena sottolineare che il titolo Nike ha fatto alcune grandi mosse sugli utili negli ultimi tre periodi, il che lo rende un po’ più rischioso per gli acquirenti a breve termine. Ma gli investitori a lungo termine potrebbero prendere in considerazione l’acquisto di NKE con buone probabilità di profitto.

Altri articoli dello stesso autore:

  •  
  •  
  •  
  •