L’interesse degli investitori per le società biotecnologiche legate ai farmaci e ai vaccini contro il coronavirus sta pian piano diminuendo. La Inovio Pharmaceuticals ne è un esempio lampante. Chi decide di investire in Borsa, infatti, deve fare i conti con una volatilità molto più bassa rispetto al mese di Marzo 2020, in questo settore. Il range di negoziazione delle Azioni Inovio Pharmaceuticals (NASDAQ: INO) si sta restringendo poiché gli operatori del mercato stanno ricominciando ad acquistare titoli in altri settori.

Nei prossimi mesi, i mercati si concentreranno maggiormente sui risultati della sperimentazione clinica di Inovio, piuttosto che seguire il sentiment o le strategie di speculazione. Per questi motivi, la quotazione della società statunitense è scesa in Borsa di oltre l’8%, chiudendo la scorsa seduta a 12,18 dollari. I dati pre market indicano, tuttavia, una riapertura in rialzo dell’1,81%.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Azioni Iovio Pharmaceuticals: cosa devono aspettarsi i traders?

Trattandosi di una delle numerosissime organizzazioni al lavoro per trovare una cura preventiva contro il Covid-19, è inevitabile chiedersi cosa dovrebbero aspettarsi gli investitori dagli studi sul vaccino dell’azienda.

Inovio, International Vaccine Institute (IVI) e Seoul National University hanno annunciato una partnership per iniziare la sperimentazione di un nuovo vaccino. Lo studio INO-4800 si articola in due fasi.

Nella prima fase, che si svolgerà in Corea del Sud, le aziende valuteranno la sicurezza, la tollerabilità e l’immunogenicità del vaccino su 40 adulti sani, di età compresa tra 19-50 anni. Verranno poi selezionate altre 120 persone di età compresa tra 19 e 64 anni.

La sperimentazione inizierà a giugno e, stando alle previsioni dell’azienda, si potrà entrare nella fase due già da metà estate.

A questo punto, gli investitori potranno aspettarsi un riaumento della volatilità man mano che la sperimentazione entrerà nel vivo. Con un probabile ritorno della quotazione ai livelli precedenti al calo di ieri.

Chi sono gli altri sviluppatori di farmaci contro il Coronavirus

Focus sul settore farmaceutico da parte degli analisti.

L’interesse degli investitori per Gilead Sciences (NASDAQ: GILD) è diminuito dopo che la società ha iniziato a distribuire milioni di dosi del farmaco antivirale remdesivir.

Moderna (NASDAQ: MRNA), altro colosso farmaceutico statunitense è ancora lontana dal suo massimo di 52 settimane di 87 dollari. La società ha emesso e venduto azioni per aumentare i suoi livelli di cassa, approfittando dell’euforia del mercato rispetto ai suoi risultati clinici. Così facendo, però, l’azienda ha perso la fiducia degli investitori. Tuttavia, la notizia trapelata ieri dell’avvio della fase tre per la sperimentazione del proprio vaccino, ha spinto di nuovo la quotazione al rialzo.

Novavax (NASDAQ: NVAX) ha invece recentemente ottenuto un finanziamento da 60 milioni di dollari per la sua sperimentazione, da parte del Dipartimento della Difesa. L’operazione ha dato risalto alle Azioni della società sul mercato.

Gli investitori hanno ampia scelta nel settore biotecnologico. È probabile che una o più tra queste società abbiano un vaccino praticabile. E nonostante le valutazioni sfavorevoli, il vero valore dell’azienda dipenderà dalla tecnologia alla base del trattamento delle infezioni da virus.

Con il progredire degli studi clinici, le case farmaceutiche più grandi potrebbero interessarsi anche all’acquisizione di un’azienda come Inovio. I prossimi mesi saranno senz’altro determinanti per tutti i produttori di farmaci.

Altri articoli dello stesso autore: