Per i trader interessati ad investire in azioni, il Titolo Apple ha sempre rappresentato un grande punto di riferimento. Eppure, nell’ultimo periodo, la risorsa sta deludendo gli investitori. Cupertino ha chiuso l’ultima seduta di mercato in calo del 3%. Si è trattato della peggiore giornata per il titolo a novembre, nonostante l’S&P 500 sia salito di quasi lo 0,6% e il Nasdaq dello 0,2%.

Dopo i recenti movimenti, le azioni Apple ora valgono $ 113,85, il minimo dal 3 novembre. Dal picco storico raggiunto il 1 settembre di quest’anno, Apple è scesa quasi del 12% ed è tornata in territorio di correzione.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

75% of investor lose money

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

I motivi

Non è del tutto chiaro cosa possa aver portato le azioni a scendere così tanto nel primo giorno della settimana. Tuttavia, gli analisti hanno tentato comunque di venirne a capo.

Innanzitutto, Apple ha generalmente seguito gli alti e bassi dei gruppi dell’S&P 500, Nasdaq e FAAMG fino alle 13:00. A quel punto, tuttavia, le azioni hanno iniziato a scendere, mentre il resto del mercato ha tenuto bene e si è persino ripreso un po’ nel tardo pomeriggio.

Proprio nel pomeriggio sono emerse due notizie che potrebbero aiutare a spiegare il fiasco del prezzo delle azioni. Anche se gli esperti ritengono che nessuna delle due news fosse abbastanza significativa da spingere il titolo al ribasso.

In primo luogo, Apple ha esteso il suo sconto sulle commissioni sull’App Store ai fornitori di corsi ed eventi digitali da dicembre 2020 a giugno 2021. Da notare che la società aveva già ceduto alla commissione addebitata ai piccoli sviluppatori che guadagnano meno di 1 milione di dollari all’anno. È possibile che gli investitori abbiano visto le notizie di oggi come l’ennesimo buco nella struttura dell’App Store.

A seguire, il capo della sicurezza di Apple è stato accusato di corruzione per aver offerto 200 iPad all’ufficio dello sceriffo di Santa Clara, in cambio di quattro permessi per il trasporto di armi. Questo incidente sembra non avere praticamente nulla a che fare con la società, a parte un potenziale di “mela marcia” all’interno del team.

I fattori indiretti

Ci sono però anche elementi esterni che hanno potuto influenzare la quotazione indirettamente. Proprio ieri, le scorte sono aumentate grazie ad un altro round di notizie positive su un vaccino per prevenire il COVID-19. I principali beneficiari, in questo caso, sono stati i titoli ciclici e a bassa capitalizzazione. I perdenti relativi sono stati i titoli ad alta capitalizzazione, in crescita e tecnologici, come Apple.

In questa ottica ha senso, quindi, che gli indici Dow Jones e Russell 2000 abbiano sovraperformato il Nasdaq, ricco di tecnologia.

Infine, ma non meno importante, Apple ha ricevuto commenti negativi da un esperto di Wall Street. Matthew Cabral di Credit Suisse, infatti, ha pubblicato ieri una nota di ricerca in cui afferma che:

Le attese per l’iPhone 12 mini si sono ridotte, con l’83% delle SKU ora disponibili in meno di 1 settimana, contro solo il 55% di lunedì. Queste tendenze continuano a supportare […] la potenziale morbidezza delle unità date le attese più brevi su iPhone 12 e 12 Mini.

E’ qui che gli analisti hanno visto un motivo sufficiente per inasprire l’umore degli investitori Apple, all’inizio dell’ultima settimana di novembre.

Altri articoli dello stesso autore: