Una giuria del Texas ha condannato Apple a pagare $ 308,5 milioni per violazione di brevetto. E’ solo l’ennesima controversia di questo periodo che Cupertino è chiamata gestire. Nel frattempo, chi desidera comprare Azioni Apple può approfittare del titolo scontato ormai da diverse settimane. Gli scambi di ieri si sono chiusi con un ribasso dello 0,45% e il titolo a quota 119.99 dollari per azione.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

68% of investor lose money

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

72% of investor lose money

Piattaforma: IQ Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

73% of investor lose money

Apple VS PMC

Una giuria federale del Texas ha affermato che Apple Inc deve pagare circa 308,5 milioni di dollari a Personalized Media Communications LLC (PMC) per aver violato un brevetto associato alla gestione dei diritti digitali.

La cifra è stata stabilita in base all’ammontare delle vendite del servizio.

PMC, una società che si occupa di licenze, aveva originariamente citato in giudizio Apple nel 2015, sostenendo che il servizio iTunes del gigante della tecnologia avesse violato sette dei suoi brevetti.

Apple ha impugnato con successo il caso di PMC presso l’ufficio brevetti degli Stati Uniti. Tuttavia, una corte d’appello, nel marzo dello scorso anno, ha annullato tale decisione, aprendo la strada al processo.

Il produttore di iPhone non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento. Secondo diverse indiscrezioni, però, l’intenzione della società è quella di presentare ricorso.

Precedentemente, interpellata da Bloomberg, Apple aveva affermato:

Casi come questo, portati da aziende che non producono o vendono alcun prodotto, soffocano l’innovazione e alla fine danneggiano i consumatori.

PMC, con sede a Sugarland, in Texas, ha cause aperte anche contro altri big della tecnologia, tra cui Netflix Inc, Alphabet Inc e Amazon.com Inc.

Caso Epic Games: Tim Cook chiamato a testimoniare

Nel frattempo, l’amministratore delegato di Apple Inc Tim Cook, il capo del software Craig Federighi e altri dirigenti sono stati nominati in un elenco provvisorio di testimoni nella causa contro Epic Games. L’elenco sarebbe stato diramato dal tribunale in data 19 marzo.

Il produttore di iPhone è ormai ai ferri corti con Epic Games, il creatore del popolare gioco Fortnite. EG l’anno scorso ha cercato di evitare una commissione del 30% che Apple addebita agli sviluppatori sull’App Store, lanciando il proprio sistema di pagamento in-app. La mossa ha spinto Apple a bandire Fortnite dal suo store.

In una dichiarazione giudiziaria separata, Epic Games ha elencato il suo fondatore e amministratore delegato Tim Sweeney tra i propri testimoni del caso.

Secondo Apple, Epic avrebbe intenzionalmente violato l’accordo di partnership al solo scopo di aumentare le sue entrate.

Il rovescio della medaglia

Fino ad oggi, tra gli operatori del trading online, sono stati molto diffusi diversi rapporti rialzisti sul titolo Apple. Ora, tuttavia, sembra prendere il sopravvento il rovescio della medaglia.

Alcuni analisti, infatti, sostengono che il prezzo delle Azioni Apple potrebbe scendere ancora del 35% rispetto ai livelli attuali.

Tra i motivi di fiducia è sempre stato inserito il nuovo super ciclo innescato dal 5G. Tuttavia, diversi esperti sostengono che l’iPhone 12, in realtà, assomigli più ad un ciclo di riprogettazione. Senza dubbio, uno spunto su cui riflettere, considerata la pressione attuale sul titolo.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto