Foxconn, il più grande produttore di elettronica a contratto al mondo, quotato sulla Borsa di Taiwan, ha riportato in queste ore un profitto trimestrale migliore del previsto. La crescente domanda di telelavoro nel bel mezzo della pandemia di coronavirus ha compensato il rallentamento delle vendite di smartphone. L’azienda, che tra i suoi clienti vanta il gigante della tecnologia Apple, ha registrato un utile netto di 22,9 miliardi TWD ($ 778,54 milioni) per il secondo trimestre chiuso a giugno.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Apple influisce sulla crescita dei suoi fornitori

Secondo i calcoli Reuters, i dati dichiarati rappresentano un aumento di circa il 34% rispetto all’anno precedente. Si tratta di una stima più alta di 17,95 miliardi di TWD ricavata da 13 analisti intervistati da Refinitiv.

Foxconn non ha ancora fornito ulteriori dettagli.

L’azienda, formalmente chiamata Hon Hai Precision Industry Co Ltd, a maggio aveva avvertito di un forte calo sulle vendite di smartphone nel secondo trimestre, citando un impatto enorme del coronavirus sulla domanda. Contemporaneamente, la società aveva affermato che il trend del lavoro da casa adottato in tutto il mondo avrebbe comunque offerto nuove opportunità di crescita al business.

Secondo diverse ricerche, le spedizioni globali di smartphone sono diminuite del 16% rispetto all’anno precedente, nel secondo trimestre.

Gli analisti, tuttavia, si aspettano che la nuova linea di iPhone di Apple, che verrà lanciata in autunno, aumenterà la ripresa dei ricavi della Foxconn con sede a Taipei nei mesi a venire.

Più del 70% dei nuovi iPhone potrebbe essere assemblato da Foxconn, aiutando i ricavi dell’azienda a riprendere la crescita nel quarto trimestre.

Le azioni della società hanno chiuso in rialzo del 2% prima dei risultati, contro un calo dello 0,9% del mercato. Complessivamente, le azioni Foxconn hanno perso più del 10% nel 2020; tuttavia, su dodici mesi, il titolo ha guadagnato oltre l’8%.

Il caso TikTok coinvolge anche Apple

Nel frattempo, secondo un documento non ancora reso pubblico dalla Casa Bianca, l’ordine esecutivo del presidente Donald Trump che vieta il TikTok cinese potrebbe impedire agli app store statunitensi di offrire la popolare app e rendere illegale la pubblicità sulla piattaforma.

Alcuni esperti del settore tecnologico hanno affermato che l’eliminazione di TikTok sugli store di Apple e Google, che a loro volta consentono il download su iPhone e Android, potrebbe paralizzare la crescita dell’applicazione, ma anche influire sul flusso di download degli store.

Sembrerebbe però che il governo degli Stati Uniti potrebbe non essere in grado di impedire agli americani di scaricare TikTok da siti Web stranieri.

Apple e Alphabet non hanno commentato l’indiscrezione. Inoltre, si attende ancora l’esito dei negoziati Microsoft per l’acquisizione delle attività di TikTok in Nord America, Australia e Nuova Zelanda, sotto la supervisione dell’amministrazione Trump.

Dando un’occhiata ai mercati, chi ha scelto di fare trading su Azioni Apple sta facendo i conti con un ribasso del titolo nell’ultima seduta di mercato, che ha raggiunto quasi il 3%. Tuttavia, in dodici mesi, la quotazione è cresciuta del 118%, rendendo quello di Cupertino uno dei più profittevoli titoli finanziari al mondo.

Altri articoli dello stesso autore: