Le azioni Moderna sono salite di oltre il 430% nel 2020. Il titolo è quasi raddoppiato nel 2021, fino ad ora. E inoltre, per la società, vengono riportate regolarmente buone notizie. Di solito, le news positive su un’azienda fungono da solidi catalizzatori di rialzo. Ma non sempre è così. Moderna ha appena ricevuto prenotazioni per altri 3 miliardi di dollari in ordini per il suo vaccino covid. Al mercato, tuttavia, non è sembrato importare.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Moderna, ordini e utilizzo del vaccino ad oggi

La scorsa settimana Moderna ha annunciato che il governo degli Stati Uniti acquisterà altre 200 milioni di dosi del suo vaccino contro il COVID-19. L’azienda non ha, però, fornito i dettagli finanziari dell’accordo. Ragionando sul precedente prezzo della terapia di $ 15 per dose per gli USA, il nuovo ordine dovrebbe ammontare a $ 3 miliardi.

Precedentemente, gli Stati Uniti avevano già ordinato 300 milioni di dosi del vaccino COVID-19 di Moderna. Il nuovo accordo aumenta le dosi totali di quasi il 67%. L’Unione Europea si è invece impegnata ad acquistare 310 milioni di dosi del vaccino di Moderna.

Non è chiaro se le dosi verranno utilizzate per le vaccinazioni primarie o per i richiami.

Moderna non ha ancora intascato tutti i soldi dei suoi accordi di fornitura con Washington. Finora la società ha consegnato agli Stati Uniti oltre 217 milioni di dosi. Prevede di consegnare 110 milioni di dosi nel quarto trimestre di quest’anno, più 90 milioni di dosi nel primo trimestre del 2022. Le spedizioni rimanenti arriveranno presumibilmente entro la fine del prossimo anno.

Quindi?

Il nuovo accordo di fornitura dovrebbe far festeggiare gli investitori. Invece, dopo l’annuncio della scorsa settimana, il prezzo delle Azioni Moderna si è mosso addirittura in  ribasso.

Secondo gli analisti, la causa di questo trend anomalo è da ricercarsi negli altri sviluppi della scorsa settimana.

Il 14 giugno, Novavax (NASDAQ:NVAX) ha annunciato i risultati di uno studio in fase avanzata condotto negli Stati Uniti e in Messico sul suo candidato vaccino COVID-19. La terapia ha riportato un’efficacia complessiva del 90,4% e un’efficacia del 100% nella prevenzione della malattia grave. È importante sottolineare che il vaccino di Novavax ha raggiunto un’efficacia del 93,2% contro le nuove varianti del virus.

Due giorni dopo (lo stesso giorno in cui Moderna ha annunciato il nuovo accordo di fornitura con gli Stati Uniti), la società biotecnologia tedesca CureVac (NASDAQ:CVAC) ha riferito che il suo candidato vaccino a RNA messaggero (mRNA) ha raggiunto un’efficacia di solo il 47% in uno studio in fase avanzata. L’azienda ha attribuito la bassa efficacia alla prevalenza delle varianti del coronavirus.

Gli investitori sono sembrati preoccupati che entrambi questi sviluppi potessero essere negativi per Moderna. L’ovvia domanda derivante dalle notizie deludenti su CureVac è stata: il vaccino mRNA di Moderna potrebbe affrontare sfide simili con le varianti? E con Novavax che mostra una grande efficacia contro le varianti, cosa ne sarà delle vendite di Moderna?

Cosa vogliono davvero vedere gli investitori

Innanzitutto, l’approccio mRNA utilizzato da CureVac è diverso da quello utilizzato da Moderna. E infatti, fino ad ora, il vaccino COVID-19 di Moderna sembra resistere bene alle varianti emergenti. Tuttavia, Novavax può fare meglio di tutti.

Al momento, il dato di fatto è che Moderna, con il nuovo accordo con il governo degli Stati Uniti, guadagnerà complessivamente molti più soldi di ciò che immaginava. Ciò può consentirle di reinvestire nella sua pipeline.

Ma quello che gli investitori vogliono davvero vedere, secondo gli analisti, è che le entrate derivanti dal vaccino covid andranno oltre il 2023. Fino a che non ci saranno notizie certe su questo fronte, Moderna potrebbe trovare difficile impressionare gli investitori.

Ad ogni modo, durante la seduta di ieri, il Titolo Moderna ha preso quota, registrando un buon +4,54%. Nel pre market di oggi, la risorsa è in crescita, fino a questo momento, dell’1,61%. Tuttavia, il prezzo attuale rimane ancora al di sotto del valore di due settimane fa.

Altri articoli dello stesso autore:

Sommario
Vaccino Moderna, nuovo accordo di fornitura con gli USA: a chi importa?
Nome Articolo
Vaccino Moderna, nuovo accordo di fornitura con gli USA: a chi importa?
Descrizione
L'andamento delle Azioni Moderna non riflette il potenziale del nuovo accordo di fornitura del vaccino con gli USA: ecco i motivi.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore
  •  
  •  
  •  
  •