Uber ha vinto la causa legale per ripristinare la sua licenza operativa a Londra. La sentenza è arrivata questa mattina, dopo che l’autorità di regolamentazione dei trasporti della città aveva tolto i permessi all’app, per problemi di sicurezza. Per chi desidera investire in Azioni oggi, si tratta di una notizia da tenere senz’altro in considerazione.

Transport for London aveva rifiutato di concedere alla società con sede nella Silicon Valley una nuova licenza operativa nel 2019, a causa di quello che era stato definito come un modello fallimentare. Uber ha sostenuto e dimostrato di aver risolto i problemi sulla verifica dell’assicurazione e sull’identificazione del conducente.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Uber, la riduzione delle perdite di Postmates e l’aumento delle entrate prima della fusione

In un nuovo documento SEC, Uber rivela che Postmates ha generato entrate per $ 160,8 milioni (+ 125% a/a) nel secondo trimestre, con una perdita netta di $ 32 milioni (-72%).

Nel dettaglio, per il primo semestre 2020, Postmates ha registrato entrate per $ 267,6 milioni (+ 104%) e una perdita di $ 105 milioni (-56%).

A luglio, Uber ha confermato i piani per acquisire Postmates per $ 2,65 miliardi, in una transazione interamente azionaria. Se l’accordo supererà gli ostacoli normativi, Uber si aspetta che la transazione generi circa $ 200 milioni di sinergie entro due anni.

Dopo queste notizie, il trading su Azioni Uber registra un rialzo del titolo, nell’ultima seduta, pari al 3,33%. Per la sessione odierna, il Pre Market registra un ulteriore rialzo.

IPO di Postmates: è guerra tra Uber e Wall Street

La pandemia ha trasformato il piano di IPO di Postmates in una guerra di offerte tra Uber e Wall Street.

Dopo che Postmates ha flirtato con un’IPO e due SPAC, e Uber non è riuscita ad aggiudicarsi Grubhub, le due società hanno deciso di fondersi con una valutazione più alta rispetto a quanto stabilito da colloqui precedenti.

Il 17 marzo, il giorno in cui la San Francisco Bay Area è diventata la prima grande area metropolitana a mettere in atto una politica di lockdown a causa del COVID-19, Postmates Inc. ha incaricato una banca di guidarla a un’IPO o a un’acquisizione .

Con il protrarsi della pandemia, le vendite di Postmates sono raddoppiate e alla fine è scoppiata una guerra di offerte tra Uber Technologies Inc., diverse società di controllo e il mercato delle IPO.

UBER alla fine ha vinto la gara all’inizio di luglio, con un accordo che ha stabilito la valutazione di Postmates a $ 2,65 miliardi, circa il 40% in più rispetto alla prima offerta.

L’acquisizione di Postmates da parte di Uber è ora in attesa di approvazione da parte degli azionisti di Postmates e delle autorità di regolamentazione statunitensi.

Se l’accordo andasse in porto, Uber e Postmates arriverebbero a prendere il 37% del mercato. GrubHub, che alla fine è stato acquistato da Just Eat Takeaway si piazzerebbe al terzo posto nel settore delle consegne.

Altri articoli dello stesso autore: