Una nuova importante indicazione di Trading Online arriva direttamente dal settore farmaceutico, tra i più in voga, tra gli investitori, in questo momento. La novità è che Moderna punta a un nuovo mercato, quello antinfluenzale. E la concorrenza trema, in particolare Novavax.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Moderna batte ancora Novavax?

Moderna (NASDAQ: MRNA) ha battuto Novavax (NASDAQ: NVAX) nella corsa al vaccino contro il coronavirus. La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha autorizzato il candidato di Moderna a dicembre. Novavax prevede di riportare i dati della sperimentazione di fase 3 negli Stati Uniti nelle prossime settimane e di completare una richiesta di autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) questo trimestre.

Tuttavia, Novavax ha mantenuto, fino ad oggi, una forza particolare. L’azienda dispone di un vaccino antinfluenzale sperimentale che è solo a un passo dalla commercializzazione, conosciuto con il nome di NanoFlu. L’azienda mira a combinare questo vaccino con il suo candidato contro il coronavirus. Potrebbe trattarsi di una svolta mondiale nella prevenzione ciclica e ricorrente contro le due patologie.

Tuttavia, la scorsa settimana, il CEO di Moderna, Stephane Bancel, ha detto qualcosa che potrebbe mettere a repentaglio la possibilità di Novavax di raggiungere per prima il suddetto obiettivo.

Il business dei vaccini antinfluenzali

Lo scorso autunno, Moderna ha annunciato l’intenzione di entrare nel business dei vaccini antinfluenzali. Quindi, all’inizio di quest’anno, la società biotecnologica ha dichiarato che avrebbe testato vari candidati combinati. Potenzialmente, le terapie sperimentate includerebbero virus respiratori, come il coronavirus, il sinciziale e il metapneumovirus umano.

Le intenzioni di Moderna di perseguire un vaccino combinato contro l’influenza/coronavirus (e di farlo presto) sembrano ancora più chiare dopo un’intervista di Bancel alla CNBC.

Quello che stiamo cercando di fare a Moderna, in realtà, è di ottenere un vaccino antinfluenzale in sperimentazione clinica quest’anno e poi combinarlo al nostro vaccino Covid, in modo che basti una sola dose per proteggere l’organismo da più patologie.

Moderna prevede di avviare quest’anno le sperimentazioni di fase 1 dei candidati al vaccino antinfluenzale.

Ne conseguono alcune domande da parte degli investitori: quanto velocemente Moderna può portare sul mercato un prodotto combinato? E potrebbe arrivarci prima di Novavax?

Fino ad ora, le tempistiche di Moderna sono state brevissime, in particolare per l’urgente necessità di un vaccino contro il coronavirus. La sua terapia è arrivata sul mercato dopo soli nove mesi. Inoltre, in autunno dovrebbero essere lanciati i richiami contro le varianti.

Tuttavia, una volta che verrà dichiarata terminata la pandemia, le autorità di regolamentazione potrebbero essere meno propense a offrire le varie autorizzazioni in modo così celere. E le tempistiche potrebbero allungarsi. Ciò significa che per avere una vaccinazione combinata potrebbero volerci ancora anni.

Il prossimo passo

NanoFlu di Novavax, lo scorso anno, ha raggiunto tutti gli endpoint primari in uno studio cardine. Il passaggio successivo è una richiesta normativa. E, come ho accennato in precedenza, anche il candidato al coronavirus di Novavax è quasi pronto per una richiesta normativa, se il prossimo rapporto di sperimentazione sarà positivo.

Ma l’azienda deve ancora testare un candidato combinato coronavirus/influenza negli studi clinici. E non è chiaro quando inizierà a farlo. L’azienda, in ottobre, ha dichiarato la possibilità di un vaccino combinato. E l’ha ribadita nel suo utlimo rapporto sugli utili.

Novavax ha certamente un vantaggio: i suoi vaccini contro l’influenza e contro il coronavirus sono prossimi alla commercializzazione. Moderna è solo all’inizio del suo viaggio nell’ambito dei vaccini antinfluenzali.

Ma anche Moderna ha un vantaggio: la sua tecnologia mRNA consente una produzione più rapida che non deve attendere per la crescita del virus e la purificazione delle proteine virali.

Cosa significa tutto questo per Novavax?

Il piano di Moderna di lavorare su un vaccino combinato potrebbe significare cattive notizie per Novavax. Se Moderna entrasse nel mercato antinfluenzale e lanciasse per prima un vaccino combinato, potrebbe affermarsi come leader. E ciò renderebbe più difficile per Novavax ritagliarsi quote di mercato in un secondo momento.

Naturalmente, è ancora troppo presto per prevedere chi sarà il vincitore di questa partita. Nell’ambito del trading online, le Azioni Moderna risultano ancora in crescita del 245,59% su dodici mesi e hanno un prezzo di circa 162 dollari. In questo scontro, il rivale di Gaithersburg sembra in vantaggio: le Azioni Novavax vengono scambiate ad oltre 220 dollari per azione, con una crescita su dodici mesi di oltre il 1000%.

Altri articoli dello stesso autore: