Non tutta l’eredità che ci sta lasciando la pandemia è visibile. Ad esempio, i cambiamenti nel mondo del lavoro sono evidenti, con i lockdown in tutto il mondo che hanno trasformato il modo di vivere l’ufficio. Ma il covid ha posto le basi per altri cambiamenti altrettanto importanti, ma meno evidenti: tra questi, il fenomeno del trading online, un boom destinato a durare.

Soltanto una decina di anni fa, investire in azioni o negoziare le valute nel forex rappresentava un’attività svolta da una elite di professionisti. L’avvento del trading online ha poi cambiato tutto, rendendo i mercati accessibili a chiunque. I Contratti per differenza (CFD), la tecnologia, una maggiore cultura economica, hanno fatto il resto.

La pandemia ha solo accelerato la crescita del trading, ma il fenomeno era già in atto. Per questo è destinato a durare.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

68% of investor lose money

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

72% of investor lose money

Piattaforma: IQ Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

73% of investor lose money

Trading online, la pandemia come la tempesta perfetta

La tendenza è stata sovralimentata dall’arrivo della pandemia. Il covid ha innescato una specie di tempesta perfetta di fattori che, insieme, hanno provocato un picco della domanda per il trading online.

Dati alla mano, il 2020 ha visto un aumento di oltre il 20% dei volumi di scambio e una crescita di più del 60% per le entrate derivanti dal gioco in Borsa.

Andando ad analizzare cosa sia successo per arrivare a questi dati, l’incipit è, senza dubbio, il crollo dei mercati a Marzo 2020, quando la pandemia ha iniziato a colpire in modo significativo il mondo al di fuori della Cina.

Le rapide discese dei prezzi hanno attratto tantissimi trader o potenziali tali. Le quotazioni hanno iniziato a risalire fortemente dopo qualche settimana, attirando anche coloro che ancora non erano convinti di poter approfittare della situazione.

Al contempo, i lockdown mondiali per fermare i contagi hanno costretto milioni di persone a casa, in tutto il mondo. Gli utenti hanno avuto più tempo e più soldi (non spesi nelle solite attività quotidiane), per informarsi e avviare la propria attività nel trading.

E ancora, con i tassi di interesse vicino allo zero e le banche centrali alle prese con gli stimoli economici, nonché con la mancanza di un ritorno sulla liquidità, molti aspiranti investitori hanno deciso di cimentarsi nel trading per la prima volta.

Tecnologia è potere

I miglioramenti tecnologici sviluppati dalle piattaforme di trading online hanno giocato un ruolo fondamentale in questa crescita. Il gioco in Borsa, oggi, è accessibile a chiunque, ma anche in tutti i modi. Qualunque dispositivo connesso dotato di uno schermo e su cui è possibile navigare in Internet consente agli utenti di accedere ai siti dei broker. Praticamente, si può investire online in ogni momento e da ogni luogo.

Il trading online ha anche beneficiato dell’era social, che ha permesso ai fornitore di offrire servizi di copy trading o di sviluppare numerosi forum di trading interamente dedicati ai consigli di investimento.

Ad inizio anno abbiamo potuto assistere a come il crescente numero dei trader al dettaglio, in grado di riunirsi da tutto il mondo grazie alla tecnologia, abbia determinato uno spostamento di equilibri nell’ambito del potere di influenza sui mercati. Il caso delle Azioni GameStop è l’esempio perfetto di come gli utenti, oggi, possano generare un trend finanziario, anche a discapito delle grandi istituzioni.  

 

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto
Sommario
Trading online, un boom destinato a durare: i motivi
Nome Articolo
Trading online, un boom destinato a durare: i motivi
Descrizione
La domanda per il trading online è cresciuta enormemente nel 2020 e non accenna a fermarsi nel 2021. La tendenza durerà: ecco perché.
Autore
Sito Editore
TradingCenter.it
Logo Editore