Tesla ha avuto il suo più grande giorno di negoziazione in sei anni, dopo che la casa automobilistica elettrica ha conseguito forti guadagni nel terzo trimestre e si è avvicinata all’apertura di uno stabilimento produttivo a Shanghai. Le azioni Tesla hanno chiuso la giornata in rialzo del 17,7%, chiudendo a quasi $ 300 per azione, sorprendendo gli analisti che hanno espresso maggiore fiducia nel futuro dell’azienda.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Le azioni Tesla ancora in calo

L’analista di Piper Jaffray, Alexander Potter ha dichiarato che in passato gli scettici nutrivano legittime preoccupazioni, ma Tesla ora sta accumulando liquidità, conquistando quote di mercato e aumentando i margini, il tutto mentre si prepara a lanciare prodotti in segmenti e regioni non sfruttati. Le azioni Tesla, che hanno chiuso a $ 299,68, hanno avuto il loro miglior giorno da maggio 2013, avevano iniziato la giornata scambiando sopra $ 300, tornando a livelli non visti da febbraio. Nonostante i buoni risultati, il titolo dell’azienda è ancora in calo del 10% per il 2019.

Il management ha proiettato un tono rialzista sulla domanda a breve termine, indicando che erano estremamente fiduciosi nel superare la guida alle consegne Q4 di 105.000 auto, ha detto l’analista Bernstein Toni Sacconaghi in una nota agli investitori. Bernstein ha un rating di mercato su Tesla con un target di prezzo di $ 325. L’analista di UBS Patrick Hummel, tipicamente tra i più scettici, era ancora attratto dal flusso di cassa libero solido di Tesla nel trimestre. Dopo aver avuto un rating di vendita sulla casa automobilistica e un obiettivo di prezzo di $ 160, UBS stava ora pianificando di rivedere il suo modello finanziario su Tesla seguendo i risultati, afferma Hummel.

Tesla in guadagno grazie alla Cina

Tra i forti guadagni per il terzo trimestre, la chiave era che il Gigafactory di Tesla in Cina, che equivale alle dimensioni di 121 campi da calcio, potrebbe iniziare la produzione in pochi giorni. Il governo cinese il 17 ottobre ha concesso a Tesla la sua licenza di produzione, il che significa che il Gigafactory può iniziare a produrre automobili da un momento all’altro, ha detto un esperto. Le fotografie che si pensava fossero state scattate all’interno della fabbrica ad agosto suggerivano che il sito avrebbe potuto eseguire prove di produzione.

Tesla, co-fondata dal miliardario Elon Musk, intende utilizzare l’impianto con capacità di 500.000 veicoli per produrre versioni base del Modello 3 e successivamente anche del Modello Y. Per i consumatori in Estremo Oriente, le auto Tesla prodotte in Cina sarebbero un terzo in meno rispetto ai loro equivalenti importati, ha riferito Xinhua di stato, citando Musk. La notizia è arrivata appena 10 mesi dopo la rottura del terreno per il complesso da $ 2 miliardi nell’area di Lingang, un impianto manifatturiero di alta gamma a Shanghai. Sebbene Tesla non abbia ancora annunciato quando verrà messo in funzione l’enorme impianto, gli osservatori cinesi prevedono che la produzione inizierà entro la fine del mese.

Altri articoli dello stesso autore: