Joe Biden vuole che il governo degli Stati Uniti assuma un ruolo attivo nell’aumento dell’adozione di veicoli elettrici. Molto più di quanto faccia il presidente Trump. Il democratico lo ha ribadito durante l’ultimo dibattito presidenziale. Nell’ambito del trading online, potrebbe trattarsi di un ulteriore segnale rialzista per Tesla e altri produttori di auto elettriche.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Tesla, i piani di Biden per un settore auto più green

Biden sostiene un programma che incentiva le aziende a costruire una rete di 500.000 stazioni di ricarica per veicoli elettrici, in tutto il paese. Nei piani del candidato democratico c’è un’America leader globale nella produzione di veicoli elettrici.

Nel dettaglio, il programma del rivale di Trump prevede un investimento pubblico di $ 400 miliardi nelle infrastrutture automobilistiche, migliorando la tecnologia delle batterie e cambiando la flotta di veicoli federali in auto e camion elettrici.

Una presidenza Biden potrebbe anche portare alla restituzione dei crediti d’imposta sui veicoli elettrici e altri incentivi per i consumatori.

La società di Elon Musk ha già fatto benissimo sotto l’amministrazione Trump, senza un sostegno così forte. Le Azioni Tesla sono salite del 400% nel 2020 e di oltre il 700% su dodici mesi.

L’azienda ha registrato notevoli guadagni nelle vendite e sta finalmente iniziando a mostrare una redditività costante. E il boom elettrico è un fenomeno globale. Anche il rivale cinese Nio, infatti, è aumentato di quasi il 450%.

Tesla e altri titoli di auto elettriche potrebbero ottenere un ulteriore impulso se Biden continuasse a superare Trump nei sondaggi e vincesse le elezioni. Alcuni esperti ritengono che la maggior parte dei cosiddetti titoli ESG (ambientali, sociali e di governance) prospererebbe letteralmente durante un’amministrazione Biden.

La vittoria di Biden potrebbe essere rialzista per Tesla e Detroit

Gli analisti sottolineano che la posizione pro-elettrica di Biden può aiutare Tesla e le altre società automobilistiche californiane che recentemente hanno annunciato piani per eliminare gradualmente la vendita di nuove auto che si basano su combustibili fossili entro il 2035.

Trump, invece, ha ribattutto di essere contrario all’energia alternativa, sostenendo che l’obiettivo principale per il settore automobilistico deve essere quello di assumere più lavoratori.

Ma Biden ha fatto presente al rivale repubblicano che, se i 3 giganti automobilistici statunitensi di Detroit si spostassero ancora di più verso la produzione di auto elettriche, potrebbe anche verificarsi un grande salto per i posti di lavoro nell’industria automobilistica.

Una vittoria di Biden non gioverebbe solo ai produttori di auto e ai fornitori come Tesla che si concentrano sui veicoli elettrici e su altre tecnologie verdi e prive di emissioni. Potrebbe anche aiutare i dipendenti di GM, Ford e Fiat Chrysler.

Secondo una recente ricerca, infatti, le case automobilistiche tradizionali con forza lavoro in gran parte sindacale sarebbero probabilmente tra i maggiori vincitori di incentivi fiscali che stimolerebbero ulteriormente la produzione e il consumo di veicoli elettrici.

Ad ogni modo, ulteriore punto in favore di Tesla, la maggior parte degli analisti sostiene che la domanda per le auto elettriche crescerà sicuramente, a prescindere da chi vincerà le elezioni presidenziali USA del 3 Novembre.

Altri articoli dello stesso autore: