Tra i Titoli azionari a cui prestare attenzione oggi, gli esperti di Trading Online segnalano quello di Starbucks, il colosso statunitense famoso in tutto il mondo per la vendita di caffè. Nel corso dei prossimi 18 mesi, Starbucks prevede di chiudere fino a 400 negozi negli Stati Uniti e in Canada. Allo stesso tempo, l’azienda potrebbe aprire 300 sedi dedicate esclusivamente al ritiro di bevande e cibo. La società ha anche rivelato, nella giornata di mercoledì, che prevede una perdita di 3,2 miliardi di dollari per il terzo trimestre, che si concluderà il 28 giugno.

In una e-mail, Starbucks ha riferito a CNN Business che circa l’80% delle transazioni, in quasi 15.000 negozi statunitensi, sono acquisti “in movimento”. I progetti innovativi dell’azienda per i pick-up Starbucks soddisferanno questi clienti, limitando al contempo il numero di persone in un negozio.

Sempre da mercoledì, la società ha riaperto il 95% dei suoi negozi, che erano stati chiusi a marzo a causa della pandemia di coronavirus. In una nota ufficiale, l’azienda ha dichiarato che i cambiamenti  previsti andranno a migliorare l’esperienza del cliente e la crescita del business nel futuro.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Il nuovo format di Starbucks

Viste le perdite dichiarate, Starbucks sta esplorando nuovi formati di negozi per stimolare la domanda. Le persone hanno voglia di uscire di casa, man mano che la pandemia si attenua. Ma tornare alla normalità è ancora un miraggio.

Negli Stati Uniti, le vendite di Starbucks sono diminuite del 43% a maggio, anche se le cose sono migliorate di settimana in settimana. Attualmente, circa il 95% dei negozi statunitensi dell’azienda è operativo, anche se molti siti di New York City rimangono chiusi. In Cina, invece, che rappresenta l’altro mercato chiave del marchio, il 99% dei negozi è aperto e le vendite sono diminuite solo del 21%, nel mese scorso.

Il brand ha una soluzione. Starbucks ha in programma di accelerare il lancio del suo concetto di negozio “pickup”, con sedi di formato più piccolo che non dispongono di posti a sedere per i clienti. Questa strategia, inizialmente attuabile entro 5 anni, andrebbe ora incontro alle esigenze dei clienti che vogliono tutelarsi dagli assembramenti, ma si tratterebbe anche di una bella spinta alle vendite.

La pandemia ha costretto Starbucks a ripensare il suo concetto centrale di essere un “terzo posto per rilassarsi per i clienti, lontano dal lavoro e da casa.

Il settore della ristorazione, in particolare i marchi specializzati nella colazione, ha sofferto più di altri l’emergenza coronavirus. Inoltre, rispetto alla concorrenza, Starbucks ha anche prezzi più alti e veniva scelto quasi esclusivamente per il concetto di “sosta”. Un cambiamento, ora, è necessario.

Azioni Starbucks: Titolo di nuovo in calo

Chi sceglie di investire in Azioni Starbucks in questo particolare momento, deve fare i conti con le previsioni al ribasso, per il Titolo, soprattutto nel breve termine.

La quotazione ha chiuso la seduta di ieri in calo del 4,08%, ad un prezzo di 79,01 dollari. La variazione su 1 anno rimane in negativo di circa il 4%.

Nel complesso, il titolo del colosso della ristorazione ha ben reagito alla crisi delle Borse, recuperando parte dei guadagni persi tra Marzo e Aprile. I dati negativi sulle vendite metteranno pressione al Titolo. A lungo termine, la ripresa andrà a sostenere anche questa quotazione.

Altri articoli dello stesso autore: