Martedì, Bitcoin ha registrato una delle maggiori perdite di prezzo giornaliere dell’anno, confermando un cambio di tendenza da rialzista a breve termine a ribassista. La più grande criptovaluta del mondo per valore di mercato chiuso (UTC) a $ 9,412,81 ed è in calo del 13,25% rispetto al prezzo di apertura giornaliero di $ 10,848. Questo è il secondo più grande calo di un giorno del 2019, il primo è la scivolata del 13,67% osservato il 27 giugno.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKERVANTAGGIDEPOSITO MINIMOAPERTURA CONTO
Corsi Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Trump influisce negativamente sulle criptovalute

Con il calo e la chiusura UTC risultante al di sotto del minimo del 2 luglio di $ 9.614, BTC ha invalidato il più fondamentale di tutti i modelli rialzisti. I media hanno associato il recente calo ai crescenti inviti alla regolamentazione del progetto Libra di Facebook e alle criptovalute su cui fare trading in generale. Ad esempio, il piano di Facebook è stato oggetto di un attacco in un’udienza degli Stati Uniti martedì, con i senatori che definivano la società delirante e inaffidabile e hanno messo in dubbio il gigante dei social media su come intendeva prevenire il riciclaggio di denaro sporco.

E, una settimana fa, il presidente Donald Trump ha chiesto la regolamentazione bancaria su bitcoin e Libra. Ora molti nella comunità degli investitori stanno cominciando a temere che il progetto Libra di Facebook finirà con il regolamento rapido per il mercato criptato.

È una grande opportunità di mercato il fatto che il Bitcoin sia sceso così rapidamente e gli investitori stanno tutti investendo sul rialzo delle criptovalute in giornata. Lo spostamento del sentimento avrà probabilmente un impatto sul prezzo del bitcoin. Dopotutto, il leader del cripto di mercato si è radunato da $ 9.000 a $ 13,880 negli otto giorni successivi alla presentazione di Facebook del libro bianco di Libra il 18 giugno.

Ancora discesa per il Bitcoin?

Con le probabilità ora impilate a favore degli orsi di bitcoin, la criptovaluta potrebbe subire un calo più profondo nel breve periodo. L’invalidazione da parte di Bitcoin del modello rialzista a minimi elevati, rappresentata dalla chiusura UTC di martedì sotto $ 9,615, è sostenuta da una lettura al di sotto del 50 (ribassista) relativa all’indice di forza relativa (RSI) a 14 giorni e al 5 e 10 giorni dal basso verso il basso medie mobili (MA). Inoltre, i prezzi sono scambiati sotto il supporto chiave dell’MTA a 50 giorni per la prima volta dall’inizio di febbraio.

Il flusso di denaro di Chaikin, che tiene conto sia dei prezzi che dei volumi di scambio, è a mala pena in territorio positivo, un segno che la pressione di acquisto si è indebolita significativamente nelle ultime tre settimane. Quindi, la scena sembra destinata a un calo di $ 9.097 (massimo del 30 maggio). Una violazione là esporrebbe il MA di 100 giorni, attualmente a $ 8.122.

Una chiusura settimanale superiore a $ 12.000 è necessaria per invalidare l’organizzazione ribassista. L’RSI sul grafico a 4 ore riporta le condizioni di ipervenduto. Di conseguenza, BTC potrebbe registrare un massimo ribassista intorno a $ 10.000 prima di scendere a $ 9.097 o inferiore.

Mentre i grafici a breve durata stanno chiamando un calo più profondo, le prospettive a lungo termine rimarranno rialziste finché i prezzi si terranno sopra il MA di 200 giorni, attualmente allineati a $ 5,983. Vale la pena notare che gli eminenti analisti ritengono che il calo dei prezzi in corso non sia altro che una correzione in un mercato rialzista.

Altri articoli dello stesso autore: