Il successo della sperimentazione sul suo vaccino anti Covid-19 ha spinto già gli investitori a comprare Azioni Pfizer in massa dal punto di vista finanziario. Socialmente parlando, potrebbe accadere anche che, ora, più persone accetteranno di sottoporsi al vaccino durante una nuova ondata di casi di coronavirus. Questa è l’opinione dell’infettivologo statunitense Anthony Fauci.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Pfizer, l’intervista di Fauci sul vaccino

In una recente intervista, Fauci ha rimarcato che il vaccino di Pfizer, sviluppato in collaborazione con la tedesca BioNTech SE, ha un grado di efficacia straordinariamente alto, oltre il 90% e vicino al 95%.

Questo potrebbe essere un fattore chiave per superare la riluttanza a sottoporsi a vaccini pandemici sviluppati alla massima velocità.

Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, ha spiegato che:

Quello che spero è che, anche se c’è un certo scetticismo sui vaccini in generale, quando il pubblico  vedrà quanto sia efficace questo vaccino, ci sarà una svolta nell’atteggiamento verso la vaccinazione.

Secondo Fauci, gli Stati Uniti potrebbero iniziare a offrire il vaccino alle minoranze con priorità alla fine di dicembre. Si spera in questo modo di attenuare le infezioni che, durante questa settimana, hanno raggiunto il record di 190.000 nuovi casi giornalieri. L’amministrazione Trump ha acquistato e finanziato lo sviluppo di dosi direttamente da Pfizer e da altri produttori di farmaci, con l’obiettivo di garantire forniture sufficienti per la maggior parte degli americani, entro la fine dell’anno.

L’operazione Warp Speed

Il nome del piano dell’amministrazione, Operation Warp Speed (operazione velocità della luce), potrebbe aver minato la fiducia del pubblico nelle terapie finanziate.

Poco più della metà degli adulti statunitensi ha dichiarato, a settembre, che avrebbe sicuramente o probabilmente accettato di sottoporsi ad un vaccino per prevenire il Covid-19 se fosse disponibile. A maggio, la percentuale era del 72%.

Una ricerca condotta a giugno in 19 paesi, pubblicato il mese scorso sulla rivista Science, ha rilevato che il 71,5% dei partecipanti probabilmente si sottoporrà ad un vaccino Covid-19, con un sentimenti di accettazione che va da quasi il 90% in Cina a meno del 55% in Russia.

È probabile che i risultati di una sperimentazione in fase avanzata di un candidato vaccino di Moderna Inc., che utilizza la stessa tecnologia dell’RNA messaggero dell’iniezione Pfizer, saranno disponibili entro una settimana. In merito, Fauci ha detto che se la sperimentazione di Moderna è davvero paragonabile al processo Pfizer, gli Stati Uniti avranno due vaccini altamente efficaci. L’infettivologo ha aggiunto che:

Dobbiamo convincere le persone a prendere il vaccino, perché se hai un vaccino altamente efficace e solo il 50% delle persone lo prende, non avrai l’impatto di cui avresti bisogno per portare essenzialmente una pandemia fino a un livello così basso da non minacciare più la società. Questo è l’obiettivo di un vaccino.

I vaccini sviluppati da Pfizer/BioNTech SE e Moderna vengono somministrati in regime a due dosi. La durata della loro protezione, o quella di qualsiasi vaccino Covid-19, non è ancora nota. I coronavirus generalmente non generano una risposta immunitaria con una durata decennale e le persone possono essere infettate da uno o più dei quattro coronavirus che causano il comune raffreddore, anno dopo anno.

Più di 20 vaccini Covid sono entrati nella fase finale dei loro studi. Ciò si sta traducendo, nell’ambito del trading online, in un trasferimento di capitali in massa sulle azioni del settore farmaceutico.

Altri articoli dello stesso autore: