Gli investitori del trading online possono dimenticare l’oro. Per chi fosse alla ricerca di una materia prima solida dal punto di vista direzionale, che si muove per lo più in rialzo, prima delle elezioni statunitensi, la risposta è una sola: il palladio.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Cosa sta succedendo sui mercati e come si comporta il palladio

A sole quattro settimane circa dalla battaglia presidenziale del 3 novembre tra Donald Trump e Joe Biden, i mercati si stanno preparando a tutti i tipi di risultati. Si tratta delle elezioni più contestate nella storia degli Stati Uniti. Inoltre, potrebbe esserci il rischio che il vincitore venga svelato solo mesi dopo le votazioni, a causa del conteggio posticipato dei voti postali. Chiamarla incertezza sarebbe un eufemismo.

L’oro è tipicamente la copertura ideale per gli investitori, in momenti come questi. Ma con il metallo giallo che mostra una volatilità eccessiva nelle ultime settimane, alcuni trader potrebbero considerare le alternative.

Dopo diverse ore dal dibattito di Biden contro Trump che ha visto il democratico avere più consensi del secondo, l’oro si è spostato più in basso e il dollaro in alto. Molti si aspettavano un trend contrario, poiché un voto per Biden può essere considerato come un voto contro il dollaro, che è diventato la copertura di default per tutto ciò che rappresenta l’amministrazione Trump.

Il palladio, ampiamente utilizzato per purificare le emissioni e le prestazioni delle auto a benzina, è una delle poche principali materie prime a malapena colpite dalle oscillazioni cross-market innescate dal dollaro nelle ultime settimane.

L’indice del dollaro, che traccia la performance del biglietto verde rispetto a sei valute, ieri è tornato al rialzo, guadagnando lo 0,1% dopo aver perso uno 0,8% cumulativo nelle due sessioni precedenti.

Il palladio, nel frattempo, è rimasto nella sua zona, indifferente al dollaro. I futures sul palladio sono aumentati del 4,4% su base settimanale, e del 2,6%, fino ad ora, a settembre. Se lo slancio al rialzo verrà mantenuto fino a venerdì, il palladio registrerà il sesto guadagno settimanale su sette. Da giugno, il guadagno è del 20%.

Il parere degli esperti

Uno studio di Investing.com mostra che il palladio sarà, probabilmente, il bene rifugio meno influenzato dalle idiosincrasie del dollaro nel breve termine.

Il metallo ha iniziato ad attrarre acquirenti da minimi di circa $ 2.170, con la domanda che è rimasta alta mentre la risorsa aumentava fino a $ 2.300. Se verrà superata la resistenza a breve termine a $ 2.365, il target a $ 2.400 sarà raggiungibile presto.

Mosse sostenute sopra $ 2.420 e $ 2.450 potrebbero portare il palladio più in alto nell’intervallo $ 2.500 e la successiva estensione di Fibonacci a $ 2.570.

Graficamente parlando, dunque, il rally sembrerebbe poter continuare. Una chiusura giornaliera sopra i 2.450 $ rafforzerà la conferma del movimento rialzista. Solo una chiusura giornaliera inferiore a 2.170 $ annullerebbe il rialzo dei futures sul palladio.

Gli analisti confermano che gli stocastici per il palladio sono in territorio di ipercomprato nell’arco temporale giornaliero, mentre gli stocastici dei grafici settimanali mettono in guardia sul potenziale rifiuto della resistenza.

Altri articoli dello stesso autore: