Gli indici americani si sono comportati molto bene nella giornata di ieri, confermando l’ottimo lavoro degli ultimi giorni, ottenendo un nuovo record. Anche se l’entusiasmo per la tregua commerciale tra Stati Uniti e Cina è svanita dopo che Washington ha minacciato di tassare ulteriori beni europei. Il Dow Jones Industrial Average è salito dello 0,26%, l’S & P 500 ha aggiunto lo 0.29% e il Nasdaq Composite  lo 0.22%. Vediamo su cosa potrebbe essere valido investire in borsa oggi.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKERVANTAGGIDEPOSITO MINIMOAPERTURA CONTO
Corsi Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Nuove tariffe per l’Europa

Le tariffe proposte da Washington per un valore di 4 miliardi di dollari di beni dell’Unione Europea in una lunga controversia sui sussidi agli aeromobili sono arrivate proprio mentre le tensioni commerciali con la Cina sembravano allentarsi. Il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni è sceso di 5,6 punti base all’1,9774% a fronte della rinnovata domanda di debito.

L’attenzione per gli investitori passerà ora alla politica monetaria e alla prossima stagione degli utili, con i dati economici statunitensi e globali che mostrano segni di rallentamento. I partecipanti al mercato si aspettano ancora che la Fed tagli i tassi di interesse nella riunione politica del 30-31 luglio, nonostante gli ultimi sviluppi nei negoziati commerciali.

Le tecnologie in crescita

I dati di indebolimento hanno innescato un calo di circa il 3% dei prezzi del petrolio, nonostante un accordo tra i produttori di petrolio per estendere i tagli alle forniture e spingere il settore energetico a scendere dell’1,74%. Il settore immobiliare, in crescita dell’1,82% e le utilities, in rialzo dell’1,24% sono stati i migliori interpreti della sessione. Le major petrolifere Exxon Mobil Corp e Chevron Corp sono diminuite di oltre l’1% ciascuna, mentre Apache Corp ha perso più del 6%.

Il Nasdaq, importante per la tecnologia, è stato costretto a subire un calo del 2,66% nell’elaborazione automatica dei dati, dopo che le fonti del mercato hanno detto che l’intermediazione Jefferies sta offrendo nuovamente 8 milioni di azioni della società svendendole. L’Harris Technologies è salita del 4,28%, risultando la migliore sul mercato S & P 500, dopo che Jefferies ha aggiunto l’appaltatore della difesa alle sue migliori scelte.

Gli altri mercati rimangono stabili

In Asia, i mercati azionari hanno negoziato con cautela mercoledì nella sessione del mattino, nonostante l’S & P 500 abbia toccato un nuovo record durante la notte negli Stati Uniti. Il Nikkei 225 in Giappone è scivolato dello 0,64% all’inizio degli scambi, mentre il Topix è sceso dello 0,93%. La Kospi sudcoreana ha cancellato i primi guadagni fino a scendere dello 0,72%. In Australia, lo S & P / ASX 200 è stato scambiato dello 0,31% in più. In Cina, lo Shanghai Composite Index ha perso lo 0,95%, mentre l’indice Hang Seng di Hong Kong è diminuito dello 0,32%.

Altri articoli dello stesso autore: