A chi desidera investire in azioni con l’obiettivo di ottenere un guadagno extra, gli analisi consigliano alcuni titoli che potrebbe offrire rendimenti eccellenti nel nuovo anno. Si tratta di risorse adatte anche ad aumentare il portafoglio dei professionisti. I titoli in questione appartengono a società con capitalizzazioni di mercato importanti e un flusso di cassa libero positivo. Gli esperti ipotizzano un mercato che andrà man mano a liberarsi dell’influenza del COVID.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 50$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

68% of investor lose money

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

72% of investor lose money

Piattaforma: IQ Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

73% of investor lose money

Johnson & Johnson

Johnson & Johnson rappresenta un titolo di rilievo nella lista delle migliori azioni da acquistare per il 2021. In questo momento, i mercati stanno attraversando una specie di anno laterale. Il rendimento complessivo del titolo dall’inizio dell’anno, fino al 4 dicembre, è solo del 2,6%.

Sulla base di un flusso di cassa libero (FCF) di 12 mesi di 18,3 miliardi di dollari, e un valore aziendale attuale (EV) di oltre 399 miliardi di dollari, il rendimento FCF di JNJ arriva ad un ragionevole 4,7%.

Investire in azioni Johnson & Johnson significa fare riferimento ad un’eccellente offerta di prodotti. Dal punto di vista del business, l’azienda offre un’esposizione diversificata ai segmenti della salute dei consumatori, dei prodotti farmaceutici e dei dispositivi medici. La crescita del segmento farmaceutico dell’azienda per il terzo trimestre del 2020 è stata impressionante, con la maggior parte delle aree terapeutiche che hanno fornito numeri forti.

Inoltre, JNJ è ancora in corsa per il vaccino Covid-19. Ciò suggerisce che il 2021 potrebbe essere un anno di rottura per questo Dividend Aristocrat.

Apple

Il produttore di iPhone è un’altra tra le migliori scelte in campo azionario per il 2021.

Il rendimento complessivo da inizio anno di Apple è superiore al 66%, il che sembra piuttosto normale, dato il suo rendimento totale annualizzato di quasi il 30% negli ultimi 15 anni. D’altro canto, diversi investitori tengono il titolo nel proprio portafoglio perennemente.

Per quanto riguarda il flusso di cassa libero e il valore aziendale, questi valori corrispondono rispettivamente a circa $ 73,4 miliardi e $ 2,1 trilioni. Ciò significa un rendimento FCF del 3,5%, una valutazione eccellente per una delle più grandi società per azioni del mondo.

In parole povere, Apple è diventata molto di più di un produttore di smartphone.

Secondo AppleInsider.com, il nuovo “Mac mini dotato di M1” di Apple è balzato alla posizione numero uno nelle vendite nel mercato giapponese dei computer desktop, dopo solo due settimane di disponibilità. Inoltre, Apple ha ora una quota di mercato del 27% in Giappone, rispetto a circa il 13% dell’anno precedente.

Dunque, difficilmente potrà sbagliare chi sceglierà di comprare Azioni Apple, soprattutto nell’ambito di una strategia a lungo termine.

Adobe

Adobe, la mente dietro il PDF (ma anche molto altro), è la terza scelta degli analisti per il 2021. La società, fino a questo momento, sta vivendo un anno eccellente sui mercati, con un rendimento complessivo di oltre il 47%.

Il flusso di cassa libero finale di Adobe, per 12 mesi, è di 4,9 miliardi di dollari, mentre il suo valore aziendale è di quasi 232 miliardi di dollari, per un rendimento FCF del 2,1%. Sia il suo valore aziendale che il multiplo EV-EBITDA sono aumentati notevolmente negli ultimi cinque anni. Nel 2016, la società aveva un valore aziendale di $ 48 miliardi e un EV-EBITDA di 26,1. Attualmente, il titolo ha un multiplo EV-EBITDA di 48,3.

Secondo gli esperti, le Azioni Adobe potrebbero raggiungere quasi certamente i $ 500, forse anche $ 600, nel 2021.

Altri articoli dello stesso autore:

Il nostro voto