L’amministratore delegato di Visa, Alfred Kelly, ha dichiarato che la società aveva firmato una lettera di intenti non vincolante con l’associazione, ma non era membro di nulla. Kelly ha continuato dicendo che Visa non si unirebbe all’associazione se non fosse soddisfatta quando si tratta di rispettare le normative. L’associazione, che sta lavorando su una carta che delineerà il coinvolgimento dei membri fondatori, ha rifiutato di commentare e Mastercard non ha risposto immediatamente a una domanda. Il capo dell’Associazione Libra ha dichiarato la scorsa settimana che i leader del progetto miravano a rassicurare i regolatori preoccupati per il denaro virtuale.

Bertrand Perez, direttore generale dell’associazione no profit con sede a Ginevra, ha affermato che la criptovaluta sarà sostenuta da un paniere di attività valutarie e titoli di stato a breve termine per evitare le oscillazioni selvagge osservate con Bitcoin e questo potrebbe portare una discesa sugli trading sulle criptovaluteI piani di Facebook per la Libra hanno incontrato preoccupazione da parte dei governi e dei critici del colosso dei social network, la cui reputazione è stata offuscata dal suo ruolo nella diffusione di informazioni false e video estremisti.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Libra è una minaccia per l’Europa

Il mese scorso, il ministro dell’economia e delle finanze francese Bruno Le Maire ha avvertito che nelle circostanze attuali la Libra rappresentava una minaccia alla sovranità monetaria dei governi e non poteva essere autorizzata in Europa. I funzionari hanno anche sollevato preoccupazioni su come sarebbe regolamentata la valuta, in particolare su come sarebbe conforme alle normative sulla lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo.

Perez ha affermato che stanno svolgendo un normale corso di lavoro con i regolatori per dimostrare loro che, in termini di antiriciclaggio, il sistema sarà almeno equivalente al sistema monetario convenzionale. Oltre a Facebook, i sostenitori della Moneta di Facebook includono i giganti dei pagamenti Visa, MasterCard e PayPal, nonché le app di ride come Lyft e Uber. L’Associazione è destinata ad espandersi, poiché oltre 100 aziende e organizzazioni hanno espresso interesse ad aderire, ha affermato Perez.

Facebook ha promosso Libra come un’opportunità per fornire commercio online e servizi finanziari a costi minimi a oltre un miliardo di persone non aventi conto in banca, adulti senza conti bancari o coloro che usano servizi al di fuori del sistema bancario come i prestiti con anticipo sullo stipendio per sbarcare il lunario. Nei commenti trapelati da una riunione dei dipendenti di Facebook a luglio, l’amministratore delegato di Facebook Mark Zuckerberg ha affermato di essere rimasto ottimista per il progetto nonostante i commenti aspri dei funzionari pubblici in diversi paesi.

Libra continua la sua strada verso il lancio

Quando viene lanciato il portafoglio Calibra per Bilancia, coloro che desiderano utilizzarlo dovranno registrarsi per un account utilizzando un ID rilasciato dal governo. Gli utenti saranno quindi in grado di convertire i loro soldi in Libra e aggiungerli al loro portafoglio digitale. 

Una volta in atto, la valuta può essere utilizzata per pagare transazioni quotidiane, come il caffè. Il sistema verrà infine ampliato per includere l’integrazione nei sistemi di punti vendita nei negozi, il che consentirebbe pagamenti in negozio che funzionerebbero in modo simile al pagamento con una carta di debito o di credito o l’utilizzo di contactless.

Tuttavia, gli utenti saranno anche in grado di inviare e ricevere denaro tra amici e familiari semplicemente inviando loro un messaggio. Funzionerà anche con qualsiasi attività commerciale con cui interagiscono su tali piattaforme, ha affermato Facebook.

 

Altri articoli dello stesso autore: