La compagnia aerea tedesca ha dichiarato, poche ore fa, di aver messo a punto un piano per snellire la propria flotta di aerei, come strategia per non soccombere alla crisi generata dalla pandemia di Covid19. Il taglio sembrerebbe necessario, alla luce dei 6,7 miliardi di euro di perdita registrati nel 2020. Dopo la notizia, le Azioni Lufthansa hanno iniziato ad essere scambiate al ribasso, con una perdita attuale di circa l’1,50%.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Lufthansa, le perdite e la possibile ripresa estiva

Il Gruppo, che possiede anche compagnie aeree austriache, marchi svizzeri e il brand Eurowings, ha definito i suoi piani di capacità per il 2021 come risposta alla crisi covid che ancora perdura. Tuttavia, i vertici hanno lasciato trapelare ottimismo per una ripresa estiva.

L’amministratore delegato Carsten Spohr ha specificato che è possibile che tutti gli aeromobili di età superiore a 25 anni rimarranno a terra in modo permanente. Il 2021 sarà un anno di ridimensionamento e modernizzazione per la società.

Lufthansa ha registrato 1,14 miliardi di euro ($ 1,38 miliardi) di perdita netta nel quarto trimestre. Le entrate sono diminuite, complessivamente, del 71%, a 2,59 miliardi di euro.

Dopo aver registrato un rialzo di quasi il 15% dall’inizio dell’anno, sulle speranze di recupero, anche il titolo della compagnia è in calo, attualmente, sulla Borsa di Francoforte.

Secondo gran parte degli analisti, nonostante i progressi sul taglio dei costi, Lufthansa è ancora bloccata alla fase uno, tra accordi sindacali e crisi a breve termine.

Le misure anti crisi adottate

Lufthansa ha tagliato la sua forza lavoro globale del 20% (110.000 unità) nel 2020 e sta cercando di eliminare altri 10.000 posti di lavoro in Germania o di tagliare costi di equivalenti.

Il Gruppo, che ha ricevuto un salvataggio di 9 miliardi di euro del governo lo scorso giugno, ha detto che opererà al 40-50% della capacità pre-crisi quest’anno. Si tratta di un dato in ribasso rispetto ad una precedente previsione del 40-60%.

La perdita netta intera dell’anno del Gruppo di 6,73 miliardi di euro rappresenta un calo del 63%. La società ha previsto una perdita più ristretta per il 2021.

Gli analisti avevano previsto perdite di 6,63 miliardi di euro per il 2020 e di 1,24 miliardi di euro per gli ultimi tre mesi. I dati comunicati da Lufthansa sono stati, dunque, al di sotto delle aspettative.

Il Gruppo aereo ha delineato piani per tagliare la sua flotta a 650 aerei entro il 2023. Un recupero più lento significherebbe che alcuni velivoli più vecchi potrebbero non tornare mai in servizio.

La disponibilità di cassa è stata ridotta a 300 milioni di euro al mese nel quarto trimestre e dovrebbe rimanere stabile a questo livello nei primi tre mesi del 2021.

Il debito netto è aumentato a 9,9 miliardi di euro a partire dal 31 dicembre, rispetto ai 6,7 miliardi di un anno fa, mentre la liquidità totale si attesta a 10,6 miliardi di euro, compresi i 5,7 miliardi di euro in aiuti non utilizzati.

Nel complesso, gli investitori che hanno scelto di comprare azioni a lungo termine nel settore viaggi, dovrebbero comunque vedere un rialzo anche a medio termine. Nonostante la profonda crisi, aziende come Lufthansa hanno risposto, borsisticamente parlando, addirittura con un rialzo del titolo su base annua. Le previsioni sono incerte, ma non eccessivamente negative.

Altri articoli dello stesso autore: