Il progetto di legge riguardante un limite di 10.000 AUD (circa 6.900 USD) sull’uso di contanti in Australia è stato reso disponibile al pubblico alla fine della scorsa settimana. La legislazione arriva sul retro di una raccomandazione della Task Force dell’Economia Nera su come limitare l’evasione fiscale e l’attività criminale generale nel paese. Il Parlamento australiano ha annunciato per la prima volta questa imminente modifica della legge nella revisione del bilancio 2018-19 .

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKERVANTAGGIDEPOSITO MINIMOAPERTURA CONTO
Corsi Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Il governo vuole limitare il contante

Questa mossa del governo australiano segue la legge sulla crittografia ampiamente criticata che è stata approvata alla fine dell’anno scorso, che impone alle società tecnologiche di fornire alle forze dell’ordine l’accesso ai dati crittografati dei loro utenti. A lungo termine, la spinta generale verso una società senza contanti, specialmente attraverso le leggi e i regolamenti del governo, può solo aiutare a rendere il caso rialzista per il prezzo del Bitcoin.

Ovviamente, l’Australia non è sola quando si tratta di limitare l’uso del denaro nell’economia. Anche Francia, Portogallo, Spagna e molti altri paesi hanno limiti all’uso del denaro contante in cambio di beni e servizi. Quest’ultima mossa del governo australiano è semplicemente la continuazione di una tendenza globale.

Certo, a volte non è necessaria un’azione del governo per convincere la popolazione locale ad allontanarsi dal denaro. I sistemi di pagamento online come WeChat Pay e M-Pesa hanno incentivato persone e aziende in Cina e in Kenya ad abbandonare il denaro per comodità. Proprio come il modo in cui le persone sono disposte a mettere tutte le loro informazioni personali su Facebook senza considerare i compromessi, non sembra essere molto pensato dal pubblico in termini di come questi sistemi di pagamento online stanno effettivamente creando uno stato di sorveglianza finanziaria.

La Cina è l’esempio più sviluppato in termini di passaggio a un sistema finanziario online sorvegliato. Ad esempio, gli utenti possono essere bloccati dal proprio account WeChat per aver detto la cosa sbagliata ai loro amici sulla piattaforma. In termini di finanze personali, ciò sarebbe estremamente problematico poiché la Cina ha il più alto livello di adozione di pagamenti mobili al mondo – e si prevede che il ruolo di app come WeChat nell’economia cinese continuerà il suo rapido tasso di crescita nei prossimi anni.

Le criptovalute sostituiscono il denaro?

Man mano che il mondo diventa sempre più digitale, le criptovalute diventeranno alla fine l’unica opzione praticabile in termini di utilizzo di un mezzo di pagamento privato, senza autorizzazione e apolitico e di archiviazione del valore. Questo porterà sempre più gente ad investire in criptovalute. Tuttavia, va notato che c’è ancora molto lavoro da fare quando si tratta delle funzionalità di privacy della criptovaluta più grande e più popolare del mondo.

Attraverso l’esistenza di questo denaro decentralizzato e non controllato, gli individui saranno in grado di evitare tassi di interesse negativi, censura delle transazioni e una varietà di altre politiche indesiderabili che potrebbero essere implementate più facilmente in una versione completamente controllata dell’economia digitale sempre più rilevante. Forse questa vera proposta di valore di fondo di Bitcoin diventerà evidente agli scettici di criptovaluta quando il mondo diventerà ancora più digitale.

Anche i Bitcoin non saranno limitati?

Naturalmente, se i governi sono disposti a imporre restrizioni legali sull’uso di denaro fisico, anche le normative sull’uso di Bitcoin potrebbero essere dietro l’angolo. Ciò detto, l’attuale progetto di legge relativo alle limitazioni all’uso del denaro contante in Australia non si applica alla valuta digitale. Detto questo, la rete Bitcoin è stata costruita per resistere alle normative e ha subito tentativi di demolizione da parte dei governi.

Mentre l’India ha famigerato la facilità con cui un governo può rendere inutili le banconote in contanti con decreto del 2016, i governi non hanno quel tipo di controllo sul Bitcoin. Inoltre, il CEO di Abra Bill Barhydt ha recentemente spiegato perché potrebbe essere difficile vietare Bitcoin negli Stati Uniti da un punto di vista legale.

Questa combinazione di una società senza contanti con i desideri dei governi di controllare l’economia globale illustra il caso rialzista di Bitcoin, poiché l’attività digitale continua a fornire il suo caso d’uso oro digitale. È questo tipo di ragionamento alla base di varie previsioni rialziste sul prezzo dei Bitcoin, come la recente affermazione del CEO di Pantera Dan Morehead secondo cui esiste una buona chance che il Bitcoin possa scambiare a $ 42.000 entro la fine del 2019 . Investire in Bitcoin è ancora potenzialmente un buon affare, ma è necessario non perdere l’attimo.

Altri articoli dello stesso autore: