La giornata di ieri è stata sicuramente positiva per il mercato americano. La maggior parte degli indici nazionali infatti hanno chiuso positivamente toccando anche un miglioramento dell’1%. Risponde bene però anche il mercato asiatico, che sembra voler trovare il più presto possibile un punto d’incontro, per non gravare sull’economia.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

BROKERVANTAGGIDEPOSITO MINIMOAPERTURA CONTO
Corsi e Webinar Gratis
Indicatori Gratis
Segnali in piattaforma e via sms
Demo Gratis
250 EURO
Demo Gratis
2000+ Asset Disponibili
Spread agevolati
Piattaforma professionale
100 EURO

Impennata per la borsa Statunitense

Le borse statunitensi hanno chiuso in rialzo mercoledì, con lo S & P 500 che ha raggiunto un livello record, dopo che la Federal Reserve ha mantenuto i tassi di interesse invariati come ampiamente previsto, ma ha fato segnali di potenziali tagli alla fine di quest’anno.

Il Dow Jones Industrial Average è salito dello 0,15% a 26.504 punti, mentre lo S & P 500 ha guadagnato lo 0,30% a 2.926. Il Nasdaq Composite ha aggiunto lo 0,42% a 7,987. Nella sua dichiarazione dopo una riunione politica di due giorni, la Fed ha tenuto i tassi stabili, come previsto, ma ha lasciato cadere una precedente promessa di essere paziente nell’adattare i tassi.

Tassi di interesse più bassi per favorire l’espansione

La banca centrale degli Stati Uniti ha segnalato un taglio dei tassi di almeno mezzo punto percentuale nel resto del 2019, dicendo che agirà come appropriato per sostenere l’espansione economica.

Nancy Curtin, responsabile degli investimenti presso Close Brothers Asset Management, ha detto che le aspettative della Fed future rimangono elevate e ogni deviazione da almeno 2 tagli di tassi di interesse quest’anno sarà visto come una delusione.

La mossa ha portato l’S & P 500 e il Dow Jones a meno dell’1% dal loro record di chiusure dalla fine di aprile. Il settore finanziario è diminuito dello 0,2% in quanto i tassi di interesse più bassi tendono a danneggiare i profitti delle banche.

Le azioni migliori di ieri

Adobe Inc ha registrato un aumento del 5,2% sia del Nasdaq che dello S & P 500 dopo che il fornitore di software di Photoshop ha battuto le stime degli analisti per profitti e ricavi trimestrali.

Facebook è sceso dello 0,5% in quanto il suo piano ambizioso per il lancio di una moneta digitale ha subito un contraccolpo da parte di legislatori e politici negli Stati Uniti e all’estero.

Il settore sanitario ha aggiunto l’1%, aiutato dai guadagni di UnitedHealth Group Inc, Pfizer Inc e Allergan Plc. Allergan è balzata al 6,2% dopo che il produttore ha dichiarato che il suo farmaco costipato, sviluppato congiuntamente con Ironwood Pharmaceuticals Inc, ha migliorato i sintomi nei pazienti affetti da sindrome dell’intestino irritabile con stitichezza.

Giornata positiva per l’Oriente

In Asia, le azioni erano per lo più più alte nella sessione del mattino di giovedì, dopo che la Fed aveva deciso di lasciare i tassi invariati durante la notte.

Le azioni della Cina continentale sono state mescolate all’inizio del commercio, con il composito di Shanghai che ha aggiunto lo 0,2%. L’indice Hang Seng di Hong Kong è salito dello 0,45% In Giappone, il Nikkei 225 ha guadagnato lo 0,44%, mentre il Topix ha guadagnato lo 0,23% in quanto la maggior parte dei settori è stata scambiata più in alto. In Corea del Sud, il Kospi era in gran parte piatto. L’S & P / ASX 200 australiano è cresciuto dello 0.16%.

Altri articoli dello stesso autore:

Condividi l'articolo con i tuoi amici
error