Wall Street è salita venerdì dopo che una moderata crescita dell’occupazione a settembre ha influenzato i dati economici negativi di questa settimana che hanno caratterizzato i mercati di trading azionario e alimentato le preoccupazioni che la più grande economia del mondo potrebbe scivolare in una recessione.

Un rally di titoli tecnologici guidato da Apple, ha anche contribuito a sollevare gli indici di riferimento alla fine di una settimana sulle montagne russe. Dopo aver perso circa il 3% su martedì e mercoledì, l’S&P 500 di venerdì ha registrato il più grande guadagno intraday dal 16 agosto, grazie in parte a un’impennata della sessione avanzata. Tuttavia, per la terza settimana consecutiva, Dow e S&P 500 hanno perso terreno.

I salari delle aziende non agricole aumentano di 136.000 a settembre

Il rapporto del Dipartimento del Lavoro ha mostrato che i salari non agricoli sono aumentati di 136.000 il mese scorso e il tasso di disoccupazione è sceso al minimo di 50 anni, ma i salari della produzione sono diminuiti per la prima volta in sei mesi. E’ una specie di rapporto Goldilocks: non è abbastanza forte da allontanare la Federal Reserve dal taglio dei tassi alla fine di ottobre, ma non è abbastanza debole da farti preoccupare per il mercato del lavoro o il consumatore, come ha detto Shawn Snyder, capo di strategia di investimento presso Citi Personal Wealth Management a New York.

Le scommesse secondo cui la Fed taglierà i tassi di interesse sono aumentate questa settimana dopo una drammatica contrazione nella produzione degli Stati Uniti, la diminuzione delle assunzioni del settore privato e un calo delle attività del settore dei servizi ha indicato un aumento delle ricadute della guerra commerciale USA-Cina. Gli operatori vedono una probabilità del 77,5% che la banca centrale possa ridurre i costi di prestito nella riunione politica alla fine di questo mese, rispetto al 40% di lunedì. La Fed ha tagliato i tassi a settembre per la seconda volta quest’anno e ha dichiarato che le riduzioni future sarebbero “dipendenti dai dati”. Con i timori legati alla guerra commerciale e i suoi effetti sull’economia degli Stati Uniti, l’S&P 500 è aumentato del 2% negli ultimi 12 mesi.

Altri articoli dello stesso autore:

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

Recensione

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

Recensione

*Terms and conditions apply

Condividi l'articolo con i tuoi amici
error

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.