La società di consegna di cibo Deliveroo potrebbe fare il più grande debutto in borsa nella storia della Gran Bretagna da dieci anni a questa parte. Ovvero da quando il gigante delle materie prime Glencore è diventato pubblico proprio dieci anni fa. Nella mattinata odierna, l’azienda ha fissato una fascia di prezzo che ne stima il valore fino a $ 12 miliardi.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

IPO Deliveroo, gli ultimi dettagli

Con l’IPO di Deliveroo, la City di Londra ha mostrato che può ancora attrarre importanti offerte pubbliche iniziali, nonostante l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea.

Secondo i dati forniti dalla Borsa di Londra, si prevede che quella di Deliveroo sarà la più grande IPO a Londra dai tempi di Glencore nel maggio 2011.

La quotazione sul mercato azionario di Londra da parte di Allied Irish Banks nel 2017 è esclusa dai dati, poiché la società, all’epoca, aveva già una piccola quotazione in Irlanda.

Deliveroo sarà anche la più grande IPO tecnologica sulla LSE, superando di gran lunga quella di The Hut Group dello scorso anno (che aveva una capitalizzazione di mercato di 5,4 miliardi di sterline al momento della quotazione), e quella di Worldpay Group dal 2015, che è poi stata cancellata dal mercato.

Deliveroo ha affermato di aver fissato una fascia di prezzo per la sua quotazione tra 3,90 e 4,60 sterline per azione. Questa fascia di prezzo darà all’azienda un valore di mercato compreso tra 7,6 miliardi di sterline e 8,8 miliardi di sterline ($ 10-5 miliardi e $ 12 miliardi), escluse eventuali azioni offerte come parte di una distribuzione over-allotment.

Deliveroo ha scelto di non perseguire una quotazione premium ( decisione che l’ha esclusa dagli indici FTSE) per poter consentire al fondatore e amministratore delegato Will Shu di mantenere maggiori diritti di azionista.

In un breve aggiornamento sul trading online, Deliveroo ha comunicato ai propri investitori che il valore lordo totale delle transazioni sulla sua piattaforma, che misura il valore totale degli ordini ricevuti, è aumentato del 121% nei primi due mesi di quest’anno, rispetto allo stesso periodo del 2020.

JP Morgan e Goldman Sachs sono coordinatori globali e bookrunner insieme a Bank of America, Citi, Jefferies e Numis.

La concorrenza

Deliveroo sfida la concorrenza di Just Eat e Uber. In questo momento, le Azioni Just Eat Takeaway valgono poco più di 6,8 sterline, mentre le Azioni Uber sono a oltre 56. I due titoli, su dodici mesi, hanno registrato un rialzo, rispettivamente, dell’11% e del 186%.

Deliveroo, JustEat e Uber Eats si spartiscono il grosso del mercato della consegna di cibo in Europa. La lotta, adesso si giocherà anche sul campo della Borsa, con i trader alla finestra in cerca di nuove, ghiotte occasioni.

 

Altri articoli dello stesso autore:

  •  
  •  
  •  
  •