Le azioni americane sono scivolate oggi all’apertura. Il Nasdaq e il Dow Jones hanno entrambi cominciato bene, per poi scendere molto velocemente. Le azioni hanno perso molto a causa di un ritardo nelle tariffe pianificate della banca centrale europea e per via della guerra commerciale USA-Cina. Vediamo quali sono le principali notizie utili per chi vuole investire in azioni.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

La situazione negli USA sembra favorevole 

Il Nasdaq ha aperto in positivo dello 0,6%, quindi è sceso a un guadagno dello 0,4%. L’S&P500 ha riportato un guadagno dello 0,2%. I titoli industriali di Dow Jones si sono ripresi da perdite ridotte, scambiando meno dello 0,1% mentre Walgreens ( WBA ), Dow ( DOW ) e Caterpillar ( CAT ) si trascinavano in fondo all’elenco.

Le azioni Visa rimangono leader dell’indice, mentre Amazon ( AMZN ) è aumentato dell’1% dopo aver annunciato il suo nuovo Dallas-Ft. Le azioni Visa sono salite dell’1,6% in cima al Dow, con l’obiettivo di spezzare un trend perdente di tre giorni. Visa è aumentato dell’1,5% negli scambi mattutini, in quella che potrebbe essere una sessione critica per il grafico azionario. Il titolo Visa è uscito da una base piatta di cinque settimane il 5 settembre, per poi ritirarsi del 4% sotto l’ingresso. Ciò non ha necessariamente innescato una regola di vendita, anche se gli investitori potrebbero aver ridotto le posizioni poiché il titolo ha tagliato al di sotto della sua media mobile a 50 giorni negli scambi pesanti lunedì. In questa fase, lo stock potrebbe riprendere il suo punto di acquisto. Ma se scende al di sotto di 169.43, si innescherebbe la regola di vendita automatica.

Prezzi al consumo in aumento 

L’indice dei prezzi al consumo del Dipartimento del lavoro è cresciuto dello 0,1% per agosto, in calo rispetto allo 0,3% di luglio ma in linea con le proiezioni degli economisti. Meno cibo ed energia, i prezzi sono aumentati dello 0,3%, anche con il guadagno di luglio e al di sopra delle previsioni per un aumento dello 0,2%. Le richieste di occupazione per la prima volta sono diminuite a 204.000 nella settimana terminata il 7 settembre.  

I mercati europei in calo  

I mercati europei hanno registrato un calo più basso dopo che la BCE ha annunciato che avrebbe lasciato invariato il suo interesse di riferimento allo 0%, ma ha ridotto il tasso sui depositi bancari commerciali a un minimo storico del -0,5%. La banca ha anche votato per rilanciare il suo programma di allentamento quantitativo e inizierà a comprare 20 miliardi di euro di obbligazioni ogni mese all’inizio di novembre. Gli investitori hanno anche dovuto fare i conti con un secondo mese di calo dei dati di produzione dell’Eurozona, a dimostrazione del fatto che il settore industriale tedesco era particolarmente debole. Il DAX di Francoforte ha ceduto il suo guadagno iniziale ed è scivolato dello 0,2%, mentre il CAC-40 a Parigi ha ceduto lo 0,1%. Il FTSE 100 di Londra è sceso dello 0,4%.

L’oro continua a salire  

Le materie prime e le valute sono salite notevolmente dopo le notizie della BCE. Le obbligazioni hanno avuto una variazione positiva, portando il rendimento a 10 anni in calo di 5 punti base all’1,69%, ancora ben al di sopra del rendimento del Tesoro a 2 anni dell’1,65%. Il dollaro è salito contro l’euro, è sceso contro lo yen. I futures sull’oro sono saliti dell’1,4%, a oltre $ 1,524 l’oncia. Il prezzo del petrolio è sceso, con il West Texas Intermediate in calo del 2,6% a $ 54,33 al barile.

I mercati orientali non si riprendono ancora 

I mercati cinesi sono stati presentano crescite minori, questa volta con lo Shanghai Composite in cima, in crescita dello 0,8% e l’indice Hang Seng di Hong Kong che ha registrato un calo dello 0,3%. Il Nikkei 225 di Tokyo ha continuato a muoversi in rialzo, con un aumento dello 0,8% nel suo ottavo anticipo, lasciando l’indice in rialzo del 5% dall’inizio di settembre.

Investire nelle azioni conviene 

Il mercato azionario rimane in una tendenza al rialzo confermata, con azioni tra cui RH ( RH ) e Funko ( FNKO ) che hanno segnato breakout mercoledì. Il Big Picture ha sottolineato mercoledì che il benchmark small cap Russell 2000 sta superando il mercato, andando verso la sua settimana più forte da gennaio.  L’indice è salito di oltre il 3% al di sopra della sua linea di 50 giorni e sta lavorando con un anticipo giornaliero di quarta scala.

Altri articoli dello stesso autore: