Le ultime cifre sui salari hanno suscitato preoccupazioni per l’economia e seguendo il percorso delle azioni estere, i titoli statunitensi sono scesi mercoledì. Il Dow Jones Industrial Average è sceso di 313 punti, pari all’1,2%, mentre l’S&P 500 è sceso dell’1,2% e il Nasdaq Composite ha perso l’1,3%. Mercoledì, il rapporto nazionale sull’occupazione di ADP ha superato le aspettative: il settore privato ha aggiunto 135.000 posti di lavoro a settembre, al di sopra delle aspettative. Ma l’azienda ha ridotto la stima di agosto di quasi 40.000 unità e la media a tre mesi di 145.000 è in calo rispetto a 214.000 di un anno fa. Complessivamente, è l’ultimo segnale che le aziende stanno diventando più caute di fronte a un indebolimento dell’economia globale.

I mercati esteri hanno continuato a reagire a dati economici deludenti. Lo Stoxx Europe 600 è sceso dell’1,9%, con il DAX della Germania dell’1,7% in meno e il FTSE 100 del Regno Unito in calo del 2,5%.

I principali istituti di ricerca economici tedeschi hanno abbassato congiuntamente le loro previsioni di crescita mercoledì per la più grande economia europea, citando il rallentamento della domanda globale di beni capitali e i cambiamenti strutturali nel settore automobilistico – una delle industrie più importanti della Germania. Secondo le affermazioni di Michael Hewson, capo analista di mercato di CMC Markets, non c’è stato un solo mese quest’anno in cui la Germania ha visto un’espansione nel suo settore manifatturiero, e si aspetta che la debolezza della produzione si riversi nel settore dei servizi.

Taglio dei tassi nel settore dei servizi

I settori dei materiali e dei prodotti industriali nell’indice S&P 500 sono entrambi crollati dell’1% circa. Dow è sceso del 3,4%, LyondellBassell Industries è sceso del 3,5% e Flowserve ha perso il 2,5%.

Se il rallentamento della produzione si diffonderà nel settore dei servizi al momento ancora robusto, ciò aumenterebbe la pressione sulla Federal Reserve affinché riduca nuovamente i tassi in ottobre, secondo quanto affermato da Stefan Schilbe, il principale economista della HSBC Germania. La relazione del settore dei servizi ISM è prevista per giovedì. Le probabilità di mercato di un taglio dei tassi della Fed in ottobre sono salite al 72% mercoledì mattina, rispetto al 53% di una settimana fa, secondo i dati del tracker FedWatch di CME.

Le azioni del Regno Unito sono state tra le più colpite in Europa. Ciò nonostante una sterlina più debole, che di solito avvantaggia le società quotate FTSE 100, molte delle quali derivano dalla maggior parte dei loro guadagni all’estero. La sterlina è scesa dello 0,3% a $ 1,227. Il primo ministro Boris Johnson ha presentato la sua ultima proposta sulla Brexit e ha avvertito che è ancora pronto a portare il Regno Unito fuori dall’UE alla fine di ottobre senza un accordo.

In Asia, il Kospi coreano è sceso di quasi il 2% a seguito della notizia che la Corea del Nord ha sparato almeno un missile al largo della sua costa orientale. La mossa, vista come uno spettacolo di forza, è arrivata dopo che Pyongyang ha detto che avrebbe ripreso i colloqui nucleari ufficiali con gli Stati Uniti. In Giappone, il Nikkei è sceso dello 0,5% e l’Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,2%. I mercati azionari della Cina continentale sono stati chiusi per ferie.

Nelle materie prime, il greggio Brent è scivolato dello 0,4% a $ 58,73 al barile. Il rendimento dei buoni del tesoro statunitensi a 10 anni è stato leggermente inferiore all’1,618%, dall’1,638% di martedì. I rendimenti e i prezzi delle obbligazioni si muovono in direzioni opposte. Investire in azioni potrebbe essere molto redditizio con uno scenario del genere.

Altri articoli dello stesso autore:

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

Recensione

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

Recensione

*Terms and conditions apply

Condividi l'articolo con i tuoi amici
error

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.