I mercati dei bitcoin hanno preso una pausa dalla loro volatilità caratteristica, muovendosi in un intervallo ragionevolmente ristretto dopo aver subito notevoli perdite all’inizio di questa settimana. La valuta digitale oscilla tra $ 9,900 e $ 10,200. La criptovaluta è entrata in questo intervallo dopo un calo del 20% in meno di una settimana.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: 24option

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Scendono i volumi del Bitcoin

Il bitcoin è sceso a questo livello, il più basso in più di due settimane, oggi prima mentre i mercati rispondevano agli ultimi sviluppi che circondavano la cosiddetta guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina. Jeff Dorman, direttore degli investimenti del gestore patrimoniale Arca , ha tenuto conto di questo recente calo, sottolineando che la valuta digitale era destinata a ridursi quando lo Yuan si è stabilizzato e Trump ha retrocesso le tariffe per il momento. Questo ha senso, visto che la criptovaluta è cresciuta la scorsa settimana a causa della svalutazione dello Yuan, dei tagli ai tassi di interesse della banca centrale e delle minacce tariffarie di Trump.

Nel spiegare la stabilità relativa del prezzo del Bitcoin che si è materializzata oggi, gli analisti hanno affermato che gli investitori stavano rispondendo a condizioni di ipervenduto, acquistando la valuta digitale e aiutando a contrastare fattori ribassisti come la recente notizia che Barclays non stava più lavorando con Coinbase, una delle industrie con gli scambi più visibili del settore delle criptovalute.

Bitcoin stabile intorno ai 10,000 usd

Chris Keshian, ex gestore di hedge fund in criptovaluta ha affermato che queste fluttuazioni sono guidate principalmente dai trader. Ha poi aggiunto affermando che alcuni investitori stavano semplicemente acquistando durante questo calo, che il mercato si sta stabilizzando intorno ai $10k dopo la corsa all’inizio di quest’anno. Charles Hayter, cofondatore e CEO della piattaforma di dati sulla valuta digitale CryptoCompare , ha anche parlato delle diverse variabili che aiutano a guidare i movimenti di prezzo della prima valuta digitale su scala.

Ha citato la recente decisione della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti di ritardare la decisione su tre proposte separate relative a fondi negoziati in borsa (ETF) in bitcoin, sottolineando che questo sviluppo, così come le recenti notizie riguardanti Coinbase, potrebbero sicuramente essere percepiti come pessimismo a breve termine. Contrariamente a questi sviluppi ribassisti, alcuni trader si sono riversati sul bitcoin, facendolo funzionare come un bene rifugio globale. Ad ogni modo, molti investitori sono nervosi, ha affermato Hayter.

Altri articoli dello stesso autore: