Non c’è pace per chi ha scelto di investire in Bitcoin. La più famosa criptovaluta al mondo ha toccato, ieri, l’incredibile record di 34.666 dollari per azione. Nel giro di un anno, il cambio BTC/USD è salito di ben trentamila dollari. Il Bitcoin ha guadagnato oltre il 340% del suo valore in 52 settimane. Tuttavia, nella seduta odierna, la crypto ha ritracciato drammaticamente e, attualmente, si muove in calo dell’11,30%, a quota 30k.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

75% of investor lose money

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Bitcoin, bruciati 4k in soli 60 minuti

I dati di Cointelegraph Markets, Coin360 e TradingView hanno mostrato che il cambio BTC/USD ha perso oltre il 12% in una sola ora, oggi.

Il pullback si è verificato dopo il comportamento instabile della coppia, durante la notte di domenica. Le altcoin si sono mosse tutte in aumento per aggiudicarsi una fetta sempre più ampia del dominio della capitalizzazione di mercato di Bitcoin.

In mattinata, in un contesto di mercato caratterizzato da una forte volatilità, il prezzo cella criptovaluta ha oscillato tra 27.700 $ e 30.000 $.

Dal 2017 si è sviluppato un mercato dei derivati di criptovaluta funzionante, con le borse offshore che offrono ancora un trading ad alta leva finanziaria. Le mosse in tali mercati possono avere un effetto fuori misura sul prezzo del bitcoin.

Secondo Richard Galvin di Digital Asset Capital Management è lo scioglimento di parte di quella leva a causare movimenti di questa portata. Il record di Bitcoin di ieri è arrivato meno di tre settimane dopo aver superato i $ 20.000 per la prima volta, il 16 dicembre.

I professionisti del settore hanno affermato che il calo di bitcoin non è stato insolito per l’asset volatile, le cui oscillazioni selvagge dei prezzi hanno in parte impedito che diventasse ampiamente utilizzato come valuta. Tuttavia, l’avanzata di Bitcoin ha riflesso le aspettative che vedono la crypto come un nuovo metodo di pagamento mainstream. Il suo potenziale di guadagni rapidi ha anche attirato la domanda di grandi investitori statunitensi.

Secondo il parere degli esperti, inoltre, ad alimentare il rally di bitcoin è stata anche la percezione che possa fungere da copertura contro il rischio di inflazione mentre i governi e le banche centrali attivano gli stimoli per contrastare l’impatto economico della pandemia COVID-19.

Il guadagno in attività di rischio continuerà, ma potrebbe rallentare

Si è appena concluso uno degli anni più selvaggi mai registrati di Wall Street. Gli investitori hanno accumulato di tutto, convinti che un potente ritorno economico alimenterà ancora più guadagni.

L’S&P 500 ha generato il suo 33° record del 2020 la scorsa settimana. L’indice ha chiuso l’anno in rialzo del 68% dai minimi di marzo, dopo aver perso più di un terzo del suo valore in circa un mese. I rendimenti dei titoli di Stato, che diminuiscono con l’aumento dei prezzi, rimangono vicini ai minimi storici. Nel frattempo, anche i rendimenti delle obbligazioni societarie sono diminuiti dopo le turbolenze di inizio anno. Ciò significa che molti investitori obbligazionari hanno chiuso l’anno con guadagni. E i prezzi del petrolio greggio degli Stati Uniti sono tornati vicino a 50 dollari al barile dopo essere scesi brevemente al di sotto di 0 dollari per la prima volta in assoluto ad aprile.

Dopo che l’aumento sbalorditivo del mercato durante una pandemia globale ha evidenziato la fiducia che le banche centrali e i governi avrebbero sostenuto l’economia mondiale, molti investitori ora si aspettano la consegna di vaccini per sostenere le borse. Tuttavia, ci sono ancora potenziali rallentamenti all’orizzonte: una nuova ondata di casi di coronavirus, la guerra tra Trump e Biden, possibile tasse più alte. Il trading online ha assunto connotati molto più rischiosi e, al contempo, più profittevoli. Ma bisogna tener conto delle tante incognite del momento.

Altri articoli dello stesso autore: