Cambia tutto per i trader intenti ad investire in Criptovalute. Dopo il rally dei giorni scorsi, infatti, il bitcoin è precipitato in queste ore al suo minimo di 10 giorni, portando a una svendita che si è estesa anche ad altre monete digitali più piccole.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Bitcoin, un crollo annunciato?

La più grande criptovaluta del mondo è crollata del 16% a $ 16.317, una forte correzione dal suo massimo di tre anni di $ 19.521 raggiunto ieri. L’ultimo calo era stato dell’8%. Ribasso significativo anche per ethereum, scesa del 14,50% contro il dollaro americano.

Nel complesso, Bitcoin è aumentato di circa il 150% quest’anno, arrivando a sfiorare il suo massimo storico di $ 19.666. Ad alimentare la sua crescita, senz’altro, è stata la domanda di asset più rischiosi. Ovvero l’interesse per gli asset percepiti come resistenti all’inflazione, assieme alle aspettative che le criptovalute guadagneranno l’accettazione mainstream. Il tutto in un contesto economico dove gli asset tradizionali hanno subito una forte volatilità dovuta alla pandemia di coronavirus in corso.

Chi ha scelto di investire in Bitcoin, in 12 anni di storia, ha assistito ad un susseguirsi di guadagni vertiginosi e cali altrettanto bruschi. Quello delle criptovalute è un settore altamente volatile e i suoi mercati sono molto meno trasparenti degli asset tradizionali.

Le voci su una repressione normativa potrebbero aver turbato gli investitori, assieme alla liquidazione delle posizioni indebitate.

Come premesso, anche le criptovalute minori sono diminuite. Il calo più ampio è stato registrato da XRP, in ribasso di oltre il 20%. Sia Ethereum che Ripple, che tendono a muoversi in tandem con il Bitcoin, hanno raggiunto i loro massimi pluriennali all’inizio di questa settimana.

Come le massicce liquidazioni hanno fatto precipitare Bitcoin del 16% in 24 ore

Il bitcoin è sceso fino a $ 16.317 nelle principali borse poiché le liquidazioni in massa hanno causato un’enorme volatilità.

I dati suggeriscono che le liquidazioni registrate hanno rappresentato la forza trainante della forte correzione.

Prima del pullback, l’open interest del mercato dei futures su Bitcoin aveva raggiunto un nuovo record.

La combinazione dei due fattori ha innescato un rapido calo del prezzo di BTC insieme a un picco nel volume degli scambi di futures.

Nel dettaglio, sono stati liquidati contratti futures per oltre un miliardo di dollari, in modo simile al crollo del 12 marzo. Il Chicago Mercantile Exchange, ad esempio, ha registrato un volume di 1,8 miliardi di dollari, il più alto di sempre.

Cosa ha innescato la cascata di liquidazioni?

Quando il prezzo del Bitcoin ha iniziato a scendere, gli afflussi negli scambi sono aumentati. Ciò indica che gli investitori con un patrimonio netto elevato, le cosiddette balene, avevano iniziato a vendere pesantemente sulle principali borse.

Inizialmente, la svendita delle balene ha fatto scendere il prezzo del Bitcoin a circa $ 18.000. Ma, poiché probabilmente c’era un gran numero di contratti lunghi con una leva finanziaria eccessiva, ciò ha portato a una massiccia compressione lunga.

Nel giro di poche ore, Bitcoin è sceso fino a $ 16.334, registrando un crash simile a marzo. I dati suggeriscono che nel corso della giornata sono stati liquidati contratti futures per quasi 1,9 miliardi di dollari.

Secondo Glassnode, una società di analisi dei dati di mercato on-chain, Binance Futures ha registrato i maggiori picchi di liquidazioni di $ 425 milioni in sole due ore.

Le ampie oscillazioni dei prezzi a seguito di un lieve calo iniziale erano in gran parte previste a causa degli alti tassi di finanziamento. Il mercato è stato schiacciante sull’acquisto di BTC dall’inizio di novembre, il che ha aumentato il rischio di una forte correzione.

Cosa succederà adesso?

I libri degli ordini dei principali scambi sono stati cancellati e, di conseguenza, il mercato delle criptovalute ha registrato una massiccia correzione a breve termine.

Ci sono tre potenziali scenari per il Bitcoin a breve termine, adesso. In primo luogo, la moneta potrebbe recuperare in tempi relativamente brevi fino a $ 18.000. In secondo luogo, potrebbe continuare a scendere verso la prossima importante area di supporto a $ 13.700. Terzo, potrebbe variare, consentendo la stabilizzazione del mercato dei derivati.

Ma ce n’è un altro elemento da considerare. Il numero di balene Bitcoin sembra aver raggiunto un nuovo massimo storico.

Ciò significa che esiste ancora una forte pressione di vendita potenziale che potrebbe provenire da investitori con un patrimonio netto elevato.

Altri articoli dello stesso autore: