Nella seduta odierna di mercato, le Azioni Tiffany sono in caduta libera a causa di alcune indiscrezioni, trapelate nelle ultime ore, che vedrebbero l’azienda francese LVMH piuttosto incerta nel proseguire con l’acquisto della società di gioielli di lusso statunitense. La quotazione è attualmente in ribasso dell’8,93%, a 117,03 dollari. Nella seduta precedente, il prezzo del titolo viaggiava attorno ai 128 dollari. Durante le ultime contrattazioni, la quotazione è arrivata a perdere oltre il 13%, il calo più ampio dal 2015.

L’azienda guidata da Alessandro Bogliolo aveva recuperato gran parte delle perdite di Marzo/Aprile a causa del coronavirus. Ora, la situazione è di nuovo critica. Tuttavia, il trend dovrebbe invertire non appena si avranno notizie ufficiali in merito all’acquisizione da parte di LVMH.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Plus500

Deposito: 100€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Azioni Tiffany: LVMH valuta l’operazione, riunione in serata

Le indiscrezioni sono state riportate dal giornale Women’s Wear Daily che, citando diverse fonti, ha affermato che LVMH non è più convinta dell’operazione, per due motivi. Innanzitutto, la crisi economica scaturita dalla pandemia mondiale di coronavirus sta mettendo a dura prova le casse della società. Inoltre, l’azienda francese non vedrebbe di buon occhio le recenti tensioni politiche negli USA.

Nella serata di oggi, i vertici del Gruppo parigino dovrebbero riunirsi nella capitale per raggiungere una decisione comune. A mettere in discussione l’operazione di acquisizione anche la preoccupazione per le reali possibilità, da parte di Tiffany, di coprire i costi come stabilito nella bozza dell’accordo.

L’attuale crisi economica derivante dal coronavirus ha già cancellato altri importanti accordi nel mondo del lusso, come ad esempio la vendita di una quota di maggioranza di Victoria’s Secret a Sycamore Partners.

I termini dell’accordo

Le condizioni per l’acquisizione erano state definite a Novembre dello scorso anno. Il colosso francese avrebbe inglobato nel gruppo la statunitense Tiffany, con un’operazione da 16,2 miliardi di dollari. L’approvazione dell’accordo, peraltro, era arrivata da entrambi i cda delle die aziende.

C’è chi sostiene che la società parigina voglia sfruttare la crisi del momento per completare l’operazione ad un prezzo più basso, vicino alle proposte iniziali.

Nelle scorse settimane, nonostante la crisi, Tiffany ha dichiarato un dividendo trimestrale regolare di 0,58 dollari per azione ordinaria. Inoltre, la società ha donato 1 milione di dollari per la lotta al coronavirus.

Prima della pandemia, il settore lusso stava ricevendo sempre maggiore interesse da parte dei traders. Investire in Azioni nell’ambito dei gioielli, in particolare, rappresentava e rappresenta tutt’oggi un’operazione potenzialmente molto profittevole.

La maggior parte degli analisti evidenzia come il mercato globale di gioielli di lusso sia in costante aumento, con nuovi picchi entro il 2026. Tanto più che un’analisi globale rileva che questo mercato abbia subito molto meno di altri l’impatto del coronavirus.

Nonostante il momento critico, Tiffany rimane una delle realtà protagoniste del settore, sia oggi che nel futuro.

Altri articoli dello stesso autore: