Inizia ufficialmente la stagione delle trimestrali in USA; ottime notizie per chi ha scelto di investire su Azioni JPMorgan. Il Titolo della multinazionale di servizi finanziari americana è infatti data in rialzo nella seduta odierna di mercato, dopo la pubblicazione del bilancio del secondo trimestre 2020. I profitti superano le stime e il Pre Market indica, per la quotazione, un rialzo immediato di circa il 2%, con il prezzo verso i 100 dollari per azione. L’azienda deve comunque ancora recuperare le perdite di Marzo, con la variazione di 1 anno attualmente in negativo di circa il 15%. Minimo e massimo di 52 settimane rispettivamente di 77.33 e 141.1.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Azioni JPMorgan in rally: i dati finanziari a Giugno 2020

JPMorgan Chase & Co ha stanziato circa 10,5 miliardi di dollari per coprire le perdite generate dall’emergenza Coronavirus. Tuttavia, la più grande banca degli Stati Uniti ha registrato un calo degli utili inferiore al previsto, per il secondo trimestre 2020.

Nel dettaglio, l’utile netto della banca è sceso a $ 4,69 miliardi, ovvero $ 1,38 per azione, nel trimestre conclusosi il 30 giugno, superando le stime degli analisti di $ 1,04 per azione.

Per gli investitori, l’entità delle perdite attese sui prestiti presso la banca è un importante indicatore della salute dell’economia statunitense, poiché la pandemia di coronavirus ha fatto aumentare la disoccupazione, mettendo sotto pressione le imprese.

La banca ha anche dichiarato che continuerà a pagare i dividendi agli azionisti, a meno che la situazione economica non peggiori significativamente.

I traders rimangono ora in attesa dei dati per il secondo trimestre di Wells Fargo & Co e Citigroup Inc, nelle prossime ore. Si proseguirà con Goldman Sachs Group Inc mercoledì e Morgan Stanley e Bank of America Corp giovedì.

Come interpretare i dati economici statunitensi

Trattandosi di una delle economie più forti al mondo, se non la più forte, quella degli USA viene considerata da investitori e analisti come bibbia del gioco in Borsa.

Attualmente, gli Stati Uniti si preparano per le elezioni presidenziali, congressuali e locali a novembre. L’emergenza coronavirus è ancora alta. L’economia del paese è letteralmente sulle montagne russe.

Trump inneggia ai dati record sull’occupazione, mentre il Congresso preme per l’approvazione di nuovi provvedimenti sul lavoro, o sarà crisi nera. Chi ha ragione? Cosa succederà nei prossimi mesi?

I 4,8 milioni di posti di lavoro creati a giugno sono certamente di più dei 2,7 milioni maggio.

Ma è anche vero che a febbraio i lavoratori statunitensi erano 152,5 milioni, mentre ora sono 137,8 milioni, nonostante due mesi di aumenti.

Secondo gli esperti, si prevede che il PIL, nel trimestre da aprile a giugno, diminuirà di oltre il 30% su base annuale. Superando di gran lunga il precedentem record del 10 % del 1958.

Tuttavia, per il terzo trimestre 2020 è prevista una crescita del 20%, con i dati che verranno pubblicati solo pochissimi giorni prima delle prossime elezioni presidenziali.

Ne deriva che sia l’economia statunitense che quella globale rappresentano, in questo momento, un gigantesco punto interrogativo sul quale non c’è logica che tenga. Ciò si riflette inevitabilmente sui mercati dove gli analisti continuano ad invitare alla cautela.

Altri articoli dello stesso autore: