La seduta odierna di mercato si è aperta positivamente per le Azioni Fiera Milano in rialzo dell’1,47%, a quota 3.115. Per chi desidera comprare e investire in Azioni oggi, si tratta sicuramente di un Titolo da tenere sotto osservazione. Già nella giornata di ieri la quotazione aveva fatto registrare un’ottima performance, salvo poi ritracciare sul finire della seduta. Alla riapertura odierna, una nuova spinta verso il rialzo. Per l’azienda, la variazione su 1 anno rimane in negativo del 19,74%, mentre il massimo di 52 settimane è fissato a 6.68.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10$

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Azioni Fiera Milano in crescita, si riparte con Tuttofood

La Fiera Milano riaprirà i battenti a Settembre, ma la vera ripresa, soprattutto in termini economici, avverrà nel 2021, grazie anche all’evento Tuttofood. D’altro canto, la fiera dell’agroalimentare italiano e internazionale di qualità attrae tantissime persone da tutto il mondo. Al momento, si tratta della manifestazione clou nonché della più attesa, in programma dal 17 al 20 Maggio del prossimo anno.

Tra le novità pensate dagli organizzatori, spicca Tuttofruit, l’angolo dedicato ai prodotti ortofrutticoli. Inoltre, si punta a consolidare le new entries dello scorso anno, come Tuttowine dedicato al vino, Tuttodigital dedicato al cibo online e Tuttohealth che si concentra sulla salute.

La Fiera di Milano riaprirà, dunque, tra due mesi, all’insegna della sicurezza e della tecnologia.

Le prime esposizioni in programma saranno Homi Fashion&Jewels, Homi Outdoor, Home&Dehors e Sì Sposaitalia Collezioni.

L’obiettivo non può che essere uno, ovvero la ripresa economica dell’Italia, passando attraverso la crescita e l’internazionalizzazione delle imprese.

Naturalmente, l’ingresso del pubblico verrà gestito con i nuovi protocolli anti Covid19. Previsto anche il lancio della Fiera Milano Platform, una piattaforma specificatamente ideata per tutta la community dei settori in esposizione (inclusi bloggers e opinionisti).

L’impatto del coronavirus sul mercato delle esposizioni

L’epidemia di coronavirus ha colpito l’industria fieristica europea e mondiale con la cancellazione o il rinvio di tutte le fiere. Pertanto, gli impatti economici sul settore (e sui clienti degli organizzatori) sono stati immensi.

Durante il periodo di lockdown, molte aziende e musei hanno portato i loro eventi online e rivedendo le offerte digitali per creare possibilità di spettacoli virtuali.

Senza dubbio, questa tendenza influenzerà il settore anche nel futuro. Non a caso, proprio la Fiera Milano, colosso italiano e internazionale nell’ambito delle esposizioni, è pronta al lancio di una nuova piattaforma dedicata alla community.

Ad ogni modo, l’industria fieristica è ora sotto la lente di ingrandimento degli investitori come motore di sviluppo.

Ogni anno, a livello globale, vengono organizzati quasi 40mila eventi fieristici, con oltre 300 milioni di visitatori e quasi 5 milioni di imprese coinvolte. L’Italia è al secondo posto in Europa e addirittura quarta nel mondo, anche e soprattutto grazie alla Fiera Milano.

Il settore vedrà senz’altro una crescita significativa entro la fine dell’anno. Per il 2021, il vaccino contro il coronavirus e le nuove tendenze maggiormente incentrate sulla tecnologia e sulla sicurezza daranno lo slancio a questo importante segmento economico, con la speranza che possa trainare anche le PMI in difficoltà.

Altri articoli dello stesso autore: