I trader che hanno scelto di investire in Azioni Facebook possono finalmente gioire, dopo lunghe settimane decisamente sottotono. Il titolo, nell’ultima seduta di mercato, ha raggiunto il nuovo massimo storico di 314.25 dollari per azione, con un rialzo di oltre l’85% su dodici mesi. Il guadagno del titolo ha superato quello dell’S&P 500 quest’anno. Ciò si aggiunge alle incredibili prestazioni del 2020 e al margine di crescita ancora ampio. Per gli analisti non ci sono dubbi: la società di Zuckerberg è in lizza tra i possibili vincitori del trading online 2021.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Azioni Facebook, cosa sta succedendo

Molti titoli growth sono in netto calo rispetto ai livelli visti all’inizio di quest’anno. Ma non Facebook (NASDAQ: FB). Al contrario: le azioni della società tecnologica sono aumentate lentamente, ma inesorabilmente, a livelli record.

È importante notare che le azioni facebook continuano ad essere scambiate ad una valutazione interessante, anche dopo la forte performance recente.

Nel pre market di oggi, fino a questo momento, il titolo sta registrando un ulteriore rialzo dello 0.82%, dopo la chiusura di ieri a +2.23%. Ciò significa un nuovo massimo oltre i 315 dollari per azione.

Le entrate di Facebook potrebbero aumentare

Dopo aver affrontato un significativo rallentamento della crescita dei ricavi lo scorso anno, quando gli inserzionisti hanno messo in pausa, ridotto o ricalibrato le loro campagne pubblicitarie durante il lockdown, il social network è tornato a un forte slancio alla chiusura del 2020. Le entrate del quarto trimestre sono aumentate del 33% anno su anno.

Inoltre, nonostante la continua significativa incertezza in alcuni segmenti pubblicitari, il CFO di Facebook, Dave Wehner, ha affermato di aspettarsi che i tassi di crescita dei ricavi della società rimangano stabili o accelerino nel primo e nel secondo trimestre del 2021.

Wehner ha tuttavia avvertito gli investitori che il settore della pubblicità digitale continua a muoversi con venti contrari nel 2021. Ma Facebook è un’azienda notoriamente conservatrice quando si tratta delle proprie prospettive. Certo, una decelerazione nella seconda metà dell’anno è molto probabile, visti i difficili confronti che dovrà affrontare la società. Detto questo, i tassi di crescita dei ricavi rallentati di Facebook nella seconda metà dell’anno saranno probabilmente ancora solidi tassi a due cifre. Il che significa, comunque, una crescita significativa degli utili.

Le azioni possono essere sottovalutate

Facebook sta mostrando un forte slancio commerciale con un trend solido per una potenziale accelerazione a breve termine. Tuttavia, secondo gli esperti, nonostante i prezzi record raggiunti, le azioni vengono scambiate con una valutazione molto prudente.

Effettivamente, il titolo ha un rapporto prezzo/utili di appena 30 punti. Si tratta di un livello considerato basso se si tiene presente che, gli analisti, in media, si aspettano che l’utile per azione di Facebook cresca a un tasso medio di quasi il 22% annuo per i prossimi cinque anni.

In conclusione, c’è una ragione valida per il lento, ma costante, aumento del titolo. Ciò significa che, per i trader interessati ad investire in azioni tecnologiche, Facebook possa assolutamente rappresentare un ottimo titolo per il lungo termine.

Altri articoli dello stesso autore: