La Motion Picture Association ha riferito, a marzo, che gli abbonamenti alle piattaforme streaming sono cresciuti del 26%, raggiungendo 1,1 miliardi di abbonati in tutto il mondo lo scorso anno. Inevitabilmente, tantissimi operatori del trading online stanno cercando di investire in azioni in questo settore per sfruttarne i forti venti favorevoli.

In questo contesto, gli analisti hanno individuato le 4 migliori azioni streaming che gli investitori dovrebbero considerare di acquistare, o almeno tenere in considerazione, per il mese di maggio.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Azioni Netflix, uno spettacolo tutt’altro che finito

Le azioni Netflix (NASDAQ: NFLX) sono scese del 7% da inizio anno, dopo che la società ha registrato un numero di abbonati inferiore alle aspettative per il primo trimestre. Tuttavia, il calo del prezzo del titolo Netflix potrebbe essere una buona opportunità di acquisto.

Infatti, secondo gli esperti, nell’ultimo rapporto sugli utili della società c’erano molte indicazioni sul fatto che la crescita di Netflix sia tutt’altro che finita. I ricavi sono cresciuti del 24% anno su anno, guidati da entrate medie più elevate per iscrizione. Il lato positivo è che i ritardi nella produzione di contenuti hanno aiutato l’azienda a risparmiare un po’ di soldi, con un utile operativo che ha raggiunto $ 1,9 miliardi.

Questo profitto extra finanzierà inevitabilmente più contenuti, portando a una maggiore crescita degli abbonati in futuro. Nella seconda metà dell’anno, l’azienda prevede di lanciare nuove stagioni di numerose serie di successo e nuovi film.

Inoltre, il management ha dichiarato che il flusso di cassa libero sarà presto positivo, il che ridurrà la necessità di finanziamenti esterni.

Con 208 milioni di abbonati, Netflix ha ancora una quota inferiore al 20% nel settore streaming globale. Per tutti i motivi sopra menzionati, il titolo potrebbe ancora raggiungere nuovi massimi nei prossimi 10 anni.

Azioni Discovery, un safari nello streaming

Discovery (NASDAQ: DISCK) (NASDAQ: DISCA) non è più bloccato nell’ambito della trasmissione via cavo. La società ha portato la sua rete sullo streaming con una nuova piattaforma che ha debuttato a gennaio. Il servizio offre molti contenuti di valore. Discovery ha rappresentato la pay-TV USA più seguita nel primo trimestre, il che dovrebbe far pensare ad un futuro promettente anche in ambito streaming.

Il valore delle azioni Discovery è più che raddoppiato dopo il lancio di gennaio e registra un aumento del 24% da inizio anno. Alcuni analisti sostengono che il titolo potrebbe essere aumentato troppo, troppo velocemente. Tuttavia, la crescita di Discovery + dovrebbe isolare l’azienda dal mercato in declino della tv via cavo.

Nel primo trimestre, il business direct-to-consumer di Discovery ha raggiunto 13 milioni di abbonati. Questa crescita ha più che compensato il calo dei ricavi pubblicitari nel mercato statunitense e ha spinto i ricavi totali a salire del 4% anno su anno nel primo trimestre. Inoltre, la società si è dichiarata fiduciosa sul fatto di essere ben posizionata per approfittare della crescita delle pubblicità post pandemia.

La redditività di Discovery sarà sotto pressione poiché aumenta la spesa per i contenuti per lo streaming, ma si tratta di un costo previsto. In aggiunta, la crescita di Discovery + è un importante catalizzatore che potrebbe aumentare lo stock nei prossimi anni.

Azioni Roku, un ponte a pedaggio nel mercato dei servizi streaming

Le Azioni Roku (NASDAQ: ROKU) hanno scaldato il mercato ultimamente, con un ritorno del 1.200% su un periodo di cinque anni. L’adozione del suo sistema TV è cresciuta rapidamente, grazie all’aumento dell’intrattenimento digitale.

I risultati degli utili del primo trimestre di Roku hanno mostrato che gli account attivi totali hanno raggiunto i 53 milioni, con un aumento del 35% anno su anno. Le ore totali di streaming sulla sua piattaforma stanno crescendo ancor più velocemente, con un aumento del 49%. Questa è una chiara indicazione della soddisfazione dei consumatori per i contenuti proposti dalla società.

Fattore ancora più importante, il coinvolgimento sta guidando la crescita delle entrate pubblicitarie. Il ricavo medio per utente è cresciuto del 32% nel primo trimestre. Una parte importante della capacità di Roku di monetizzare la sua base di utenti è The Roku Channel, che offre contenuti gratuiti supportati da pubblicità e ha raggiunto un totale stimato di 70 milioni di persone nel primo trimestre.

Come mostrano i risultati finanziari, Roku è un attore promettente nel futuro dello streaming, anche se le azioni sono attualmente costose, scambiate a 22 volte le vendite.

Inoltre, la crescita potrebbe rallentare entro la fine dell’anno, dopo l’impennata del 2020 con il vento favorevole della pandemia. Tuttavia, la guida del secondo trimestre della società prevede una crescita dei ricavi del 73% anno su anno. Dunque, potrebbe essere comunque possibile un ulteriore aumento del titolo a medio termine.

Azioni Walt Disney, la compagnia di intrattenimento più completa

Se la recente crescita degli altri servizi di streaming è indice dell’aumento di tutto il settore, Walt Disney (NYSE: DIS) dovrebbe quindi riportare un altro trimestre positivo per il suo segmento direct-to-consumer, quando annuncerà i suoi guadagni fiscali del secondo trimestre, giovedì 13 maggio. Disney + ha già superato 100 milioni di abbonati dal lancio nel 2019, ma il titolo potrebbe beneficiare anche della riapertura per l’economia.

L’azienda ha subito il crollo della domanda per i viaggi nei parchi a tema in tutto il mondo, a causa della pandemia. Per aumentare il traffico, Disney ha sfruttato la pausa covid per investire in nuove attrazioni.

Per quanto riguarda Disney +, l’azienda dovrebbe aggiungere presto nuovi contenuti. La società ha dichiarato, a dicembre, di avere in cantiere un totale di 20 serie originali divise tra gli universi Marvel e Star Wars, da lanciare nei prossimi anni, insieme alle uscite previste per Pixar e Disney. Ciò significa abbondanti contenuti per attrarre nuovi abbonati e fidelizzare quelli attuali.

Le azioni Disney sono aumentate dell’82% nell’ultimo anno, ma potrebbero essere possibili ulteriori guadagni, con la riapertura dei parchi a tema e proprio con la crescita del brand nello streaming.

Ciò che distingue Disney in questo elenco di azioni streaming è che si tratta della società di intrattenimento più diversificata tra le quattro proposte. Ciò significa maggiori opportunità di crescita e, probabilmente, la posizione di miglior titolo in assoluto in questo settore.

Altri articoli dello stesso autore:

  •  
  •  
  •  
  •