Per gran parte dell’ultimo anno, i trader che hanno scelto di investire in Azioni hanno avuto modo di portare a casa ottimi profitti. Dal minimo del 23 marzo 2020, il benchmark S&P 500 è aumentato del 76%, mentre il Nasdaq Composite, ad alto contenuto tecnologico, è salito fino al 106%.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: Etoro

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Demo Gratis
  • Copy e Social Trading

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

67% of investor lose money

Piattaforma: OBRInvest

Deposito: 250$

Licenza: Cysec

  • Indicatori e Segnali Operativi
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Piattaforma: FXPN

Deposito: 200$

Licenza: Cysec

  • Copy Trading
  • Segnali di Investimento

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

Your capital is at risk

Le azioni value sembrano l’acquisto più intelligente

In questo contesto, per chi desidera entrare profittevolmente nel mondo del trading online, piuttosto che puntare i propri soldi in una classe di attività rischiosa (ad esempio le criptovalute), le azioni value sembrano l’acquisto più intelligente da fare.

I titoli orientati al valore sono passati in secondo piano rispetto ai titoli growth, da oltre dieci anni. Tuttavia, il valore ha storicamente sovraperformato la crescita nel lunghissimo termine. Inoltre, durante le prime fasi di una ripresa economica, i titoli value hanno registrato risultati sostanzialmente migliori rispetto ai titoli growth.

Con questo in mente, gli analisti hanno individuato 2 titoli value che varrebbe la pena acquistare adesso.

Azioni Facebook

Facebook ha un valore di poco meno di 20 volte gli utili a termine. Il suo rapporto medio prezzo/utili, negli ultimi cinque anni, è stato di 36,7. Si evidenzia un rapporto prezzo/crescita degli utili (rapporto PEG) inferiore a 1. It’s a value stock!

Facebook è anche una piattaforma social incredibilmente dominante che mostra piccoli segni di rallentamento. Ha concluso il 2020 con 2,8 miliardi di utenti attivi mensili e un totale di 3,3 miliardi di persone che utilizzano tutte le sue risorse di proprietà ogni mese (Facebook, WhatsApp e Instagram).

Con questi numeri, si capisce perché le sue entrate pubblicitarie siano aumentate del 21% durante la peggiore recessione economica degli ultimi decenni.

C’è da aggiungere che questi dati non corrispondono al massimo che l’azienda poteva fare. Degli oltre $ 84 miliardi di entrate pubblicitarie generate nel 2021, praticamente tutte provengono da Facebook e Instagram. Bisogna ancora capire il peso, in questo segmento, di WhatsApp o Facebook Messenger. Si tratta di quattro delle prime sei piattaforme di social media al mondo e Facebook genera denaro solo da due di esse. Questa è la ragione principale per la quale il titolo rimane uno stock in crescita ancora sottovalutato.

A completare il puzzle dei motivi per i quali comprare Azioni Facebook potrebbe essere una mossa vincente, la possibilità, per l’azienda, di diversificare le sue entrate. Oltre alle pubblicità, infatti, la società potrebbe utilizzare risorse come Facebook Pay, per monetizzare. In sostanza, sembra un acquisto a lungo termine convincente per tante buone ragioni.

Azioni Walgreens Boots Alliance

Un altro titolo di valore incredibile che gli investitori dovrebbero considerare di acquistare prima di altre risorse finanziarie è quello di Walgreens Boots Alliance (NASDAQ: WBA).

Gli investitori possono comprare azioni Walgreens per circa 10 volte gli utili annuali e nel processo otterranno un bel rendimento da dividendo del 3,6%.

L’azienda opera nel settore sanitario come catena di farmacie. La maggior parte delle azioni di questo segmento è stata al riparo da qualsiasi effetto negativo legato alla pandemia di coronavirus. Ma Walgreens non è rientrata in questo gruppo di fortunati.

I lockdown iniziali hanno rallentato drasticamente gli acquisti nei negozi fisici e la domanda di servizi per le sue cliniche. Conseguentemente, i profitti ne hanno risentito.

Per fortuna, il peggio è passato. Attualmente, Walgreens sta beneficiando degli appuntamenti per i vaccini e dell’aspettativa che le persone tornino dai loro medici per i controlli e le cure di routine.

Walgreens è anche nel mezzo di un piano di turnaround molto aggressivo a più fasi, focalizzato sull’efficienza dei costi, sulla digitalizzazione e sulla personalizzazione dell’assistenza sanitaria.

L’azienda punta a tagliare 2 miliardi di dollari di spese operative annuali entro il 2022. Ma sta anche investendo in modo aggressivo nella sua piattaforma online in rapida crescita.

La società ha recentemente annunciato la cessione della sua attività di distribuzione all’ingrosso di farmaci ad AmerisourceBergen per 6,5 miliardi di dollari in contanti e azioni. I quasi 6,3 miliardi di dollari in contanti derivanti da questo accordo saranno utilizzati nelle iniziative di digitalizzazione.

Altrettanto entusiasmante è la partnership di Walgreens con VilageMD per creare ambulatori multifunzionali in 600-700 dei suoi negozi. Questi ambulatori dovrebbero attirare in modo efficace attività ripetute e fornire una spinta organica alle operazioni farmaceutiche a più alto margine dell’azienda.

Altri articoli dello stesso autore:

  •  
  •  
  •  
  •