Con l’incertezza e la confusione legate al coronavirus, investire in azioni diventa più rischioso, ma apre anche ad opportunità molto profittevoli. Per la prossima settimana, gli analisti consigliano di rivolgere l’attenzione ad alcune questioni principali. In primis, ci si attendono novità sul secondo accordo di stimolo USA, un elemento che, da settimane, continua ad esercitare pressioni sui mercati. Inoltre, alcune delle più grandi società statunitensi inizieranno a pubblicare gli utili del terzo trimestre 2020.

Diverse aziende a grande capitalizzazione rilasceranno i loro ultimi rapporti finanziari, in un momento in cui gli investitori hanno bisogno di un segnale solido sul fatto che l’economia stia uscendo dalla recessione e che la domanda sottostante sia rimasta forte.

In questo contesto, gli utili societari sono un indicatore cruciale, che fornisce giustificazione per il rally in corso. Ma si tratta anche di una guida per il futuro attraverso cui gli investitori possono determinare se le loro aspettative sono in linea con le prospettive dell’azienda in questione.

In cinque giorni ricchi di annunci importanti, dunque, gli esperti sono convinti che ci siano in particolare 2 Titoli da tenere d’occhio la prossima settimana.

Apri un Conto con i Migliori Broker Regolamentati

Piattaforma: ForexTB

Deposito: 250€

Licenza: Cysec

  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: eToro

Deposito: 200€

Licenza: Cysec

  • Social/Copy Trading
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Piattaforma: Iq Option

Deposito: 10€

Licenza: Cysec

  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis

⭐⭐⭐⭐⭐

RECENSIONE

*Terms and conditions apply

Netflix

Il gigante dell’intrattenimento in streaming riporterà i guadagni del terzo trimestre martedì 20 ottobre, dopo la chiusura del mercato. Gli analisti prevedono una cifra di $ 2,12 per un profitto azionario sulle vendite pari a $ 6,37 miliardi.

Le azioni Netflix hanno sovraperformato durante la pandemia COVID-19, poiché il servizio di streaming video ricco di contenuti ha dimostrato di essere un perfetto titolo “casalingo“.

Alla chiusura di venerdì a $ 530,79, le azioni di Netflix hanno guadagnato circa il 68% quest’anno, rispetto a circa l’8% di guadagni dell’indice S&P 500. Questa resilienza imprevista arriva dopo la pessima performance di Netflix nel 2019, quando il titolo è rimasto molto indietro nell’impennata che ha spinto tanti altri titoli tecnologici a grandi capitalizzazioni verso nuovi massimi.

Il rapporto sugli utili della prossima settimana sarà cruciale per sostenere il rally di quest’anno. L’azienda con sede a Los Gatos, in California, deve dimostrare che sta consolidando la sua posizione di servizio di streaming dominante, mentre i suoi concorrenti sono in lotta per seguirne sil successo.

Intel

Anche il produttore di chip Intel sarà sottoposto a un attento esame, durante la prossima settimana. Giovedì 22 ottobre, dopo la chiusura, la società pubblicherà i suoi ultimi guadagni trimestrali. Secondo gli analisti, il gigante dei semiconduttori dovrebbe riportare $ 1,1 per una quota di profitto sui ricavi di $ 18,22 miliardi

Intel, il più grande produttore di chip negli Stati Uniti per fatturato, beneficiava della robusta domanda di chip utilizzati nei data center prima che la pandemia di coronavirus colpisse il settore. I risultati dello scorso anno hanno mostrato che le entrate sono aumentate del 2%, sebbene l’utile netto fosse rimasto piatto.

Le azioni Intel, che venerdì hanno chiuso a $ 54,16, hanno sottoperformato rispetto ad altri produttori di chip nell’attuale rimbalzo del mercato. Il titolo è aumentato di quasi il 20% rispetto al minimo di metà marzo di $ 42,86, pressato dalla sfida della società per introdurre nuovi e potenti chip in un contesto dove diversi concorrenti stanno conquistando quote di mercato.

Altri articoli dello stesso autore: